Domenica 27 Novembre 2016 - 12:15

Francia, urne aperte per ballottaggio centro-destra

Sfida Fillon-Juppé: chi vince è il candidato per l'Eliseo nel 2017

Francois Fillon e Alain Juppé si sfidano nel secondo turno delle primarie del centro destra

Aperti i seggi elettorali in Francia per il secondo turno delle primarie del centro-destra. Chi uscirà vincitore dal duello sarà il candidato per l'Eliseo nelle elezioni del 2017. Dopo l'eliminazione nel primo turno di Nicolas Sarkozy, ora i francesi dovranno scegliere tra due ex primi ministri: François Fillon, che secondo i sondaggi sembra essere il favorito, e Alain Juppé, che si attesta al 39% delle preferenze. In totale ci sono 10.228 centri di voto aperti tra la Francia e la Corsica. Nel primo turno l'affluenza è stata di 4.270.000 francesi. Difficili le stime sulla partecipazionde dell'elettorato in questo secondo turno.

François Fillon da una parte e Alain Juppé dall'altra. Un politico che rivendica la filiazione da Margaret Thatcher da una parte, e un altro che si ispira a Charles De Gaulle dall'altra. Nel secondo turno delle primarie francesi del centro-destra si sceglie non solo fra due ex premier, ma di fatto tra due diverse concezioni della destra. Quella neoliberale di taglio tradizionalista rappresentata da Fillon, e appunto quella gaullista rappresentata da Juppé. Chi uscirà vincitore dal duello sarà il candidato per l'Eliseo nelle elezioni del 2017 e, visti i sondaggi, avrà buone possibilità di andare alla sfida al secondo turno con Marine Le Pen. I seggi chiudono alle 19, e entro un'ora e mezza sono previsti i primi risultati.

OGGI SI VOTA, FILLON IN TESTA. Nel primo turno delle primarie, domenica scorsa, Fillon ha ottenuto il maggior numero di voti attestandosi al 44,1% e Juppé si è piazzato a sorpresa al secondo posto con il 28,6% (mentre per settimane era stato in testa ai sondaggi), lasciando fuori dalla corsa l'ex presidente Nicolas Sarkozy che ha ottenuto soltanto il 20,7%. Stando agli ultimi sondaggi, Fillon è in testa anche nella tornata decisiva di oggi con una distribuzione dei voti che si attesta intorno al 60% contro il 40% di Juppé.

IL DUELLO IN TV E TEMA ABORTO. E anche nel duello tv di giovedì sera, Fillon è risultato vincente: secondo una rilevazione dell'istituto demoscopico Elabe, al termine del dibattito il 57% dei telespettatori ha detto di avere trovato più convincente lui, mentre solo il 41% si è lasciato sedurre dal sindaco di Bordeaux. In due ore di faccia a faccia Juppé ha avviato quella che si potrebbe definire un'offensiva cordiale, mentre il rivale si è mantenuto sulla difensiva dopo gli attacchi degli ultimi giorni per la sua posizione sfavorevole all'aborto. "Sai che ho sempre avuto stima di te, e non ho cambiato opinione. Ma possiamo fare domande, e questo è quello che ho fatto quando le tue posizioni o proposte non mi sono sembrate chiare", ha detto a Fillon Juppé, che martedì aveva chiesto appunto al rivale di chiarire la sua posizione sull'aborto. Fillon è contrario all'aborto e alle nozze gay, ma assicura che in caso di elezione non proverebbe a legiferare contro questi elementi acquisiti.
 

 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Russiagate, da Mueller mandato comparizione per Bannon

L'ex capo stratega della Casa Bianca chiamato per testimoniare davanti a un grand jury sui possibili legami fra lo staff di Trump e la Russia durante la campagna elettorale

Papa Francesco in Cile

Cile, altre 3 chiese attaccate all'alba: 9 da scorsa settimana

Gli ultimi attacchi incendiari qualche ora dopo l'arrivo di Papa Francesco.

Papa Francesco Incontro con le Autorità, con la Società civile di Santiago

Cile, Papa chiede perdono per scandali pedofilia: "Vergogna, non si ripeta"

Il pontefice parlando alle autorità cilene nel Palacio de la Moneda di Santiago su decenni di episodi perpetrati da sacerdoti

Verginità all'asta per pagarsi gli studi: 18enne italiana raccoglie 1 milione di euro

Vuole studiare a Cambridge, acquistare una casa e viaggiare: perciò ha preso la decisione di vendersi sul web. The Sun l'ha sentita e assicura che non è un falso