Lunedì 02 Maggio 2016 - 15:00

Francia, triplicano azioni razziste e antimusulmane

I casi registrati sono 2.034, numero mai raggiunto dall'inizio della raccolta statistica nel 1990

Francia, nel 2015 cresciute azioni razziste e antimusulmane

Le denunce per atti a sfondo razzista, antisemita e antimusulmano sono aumentate del 22,4% in Francia del 2015. A rivelarlo è la Commissione nazionale consultiva dei diritti dell'uomo francese, sulla base dei dati del ministero dell'Interno. Nell'anno sono stati registrati 2.034 casi del genere, numero mai raggiunto dall'inizio della raccolta statistica nel 1990. Le azioni e minacce antimusulmane sono triplicate rispetto all'anno precedente, passando da 133 casi nel 2014 a 429 casi nel 2015, il che equivale a "oltre il 223%". Sono invece calate quelle a sfondo antisemita, 808 in discesa del 5,1%. Le azioni razziste di altro tipo sono aumentate del 17,5% con 797 casi, mentre nel 2014 erano state 678. Tuttavia, afferma la Commissione, l'indice di tolleranza lo scorso anno è aumentato a causa delle molte mobilitazioni sociali e iniziative dei cittadini a seguito dei recenti attentati. Ipotizza anche che tra le cause potrebbero esserci lo spostamento verso il centro di parte dell'elettorato di destra, "dove l'aumento della tolleranza si è fatta evidente", così come la volontà di apparire "politicamente corretti".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Papa Francesco compie 81 anni: torta disegnata dallo street artist Maupal

Come ogni anno, a realizzare il dolce è stata la pasticceria Hedera di Nando e Francesco Ceravolo

Il Pentagono ammette l'esistenza di un programma per cercare gli Ufo

Da anni il programma 'segreto' indaga sulle segnalazioni di oggetti volanti non identificati

Gerusalemme capitale, ancora proteste in tutto il mondo musulmano

Gerusalemme, l'Onu lavora a bozza di risoluzione contro la mossa di Trump

Nel testo si evidenzia che qualsiasi decisione sullo status della città non ha alcun effetto legale

Sanità, Trump vieta la parole "transgender", "feto", "diritti" e "basato sulla scienza"

L'ordine riguarda i documenti ufficiali di bilancio del Center of Disease Control. Sette i termini cancellati. Imbarazzo e perplessità