Sabato 25 Febbraio 2017 - 15:30

Francia, incriminato un altro collaboratore di Marine Le Pen

Pochi giorni fa era stata incriminata la capa di gabinetto della leader FN

Francia, incriminato un altro collaboratore di Marine Le Pen

Uno stretto collaboratore della leader del Front National francese, Marine Le Pen, è stato incriminato nell'ambito delle indagini sul finanziamento delle campagne elettorali del 2014 e 2015. Il collaboratore è Frédéric Chatillon, ha riferito Le Parisien, che si occupava della comunicazione del partito. Soltanto pochi giorni fa era stata incriminata un'altra collaboratrice di Le Pen, la capa di gabinetto Catherine Griset, in relazione alle indagini sui pagamenti di assistenti parlamentari del FN al Parlamento europeo. Chatillon, scrive Le Parisien, in passato è stato membro di un sindacato studentesco di estrema destra. Era incaricato della comunicazione del FN con la sua società Riwal. È stato incriminato il 15 febbraio per "abuso di beni sociali" nell'ambito delle indagini aperte a fine ottobre sulle elezioni municipali ed europee del 2014 e sulle regionali del 2015.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Brexit

Brexit, Londra: Un accordo con Ue più libero e senza frizioni possibile

Il ministero per la Brexit ha iniziato a diffondere documenti ufficiali in cui dettaglia la propria posizione negoziale sui temi chiave dell'uscita dall'Ue

Barcellona, l'imam di Ripoll sarebbe morto in esplosione ad Alcanar

Barcellona, l'imam di Ripoll sarebbe morto in esplosione ad Alcanar

Negli attentati terroristici di giovedì in Catalogna, a Barcellona e Cambrils, sono state uccise 15 persone

Marsiglia, auto contro fermata del bus: un morto. Arrestato l'autista

Marsiglia, auto contro fermate bus: un morto. Arrestato l'autista

Un ferito. Non è terrorismo, uomo avrebbe problemi psichiatrici

Foto diffusa da El Pais e tratta dal profilo Twitter del quotidiano spagnolo

Barcellona, pubblicate foto del killer in fuga dopo la strage

El Pais ha diffuso le immagini di Younes Abouyaaqoub