Lunedì 06 Marzo 2017 - 20:15

Francia, il partito appoggia Fillon. Lui: Non esiste un piano B

Nonostante le pressioni, il candidato conservatore non molla

Francia, il partito appoggia Fillon. Lui: Non c'è piano B

Dopo il caos si apre una strada. I conservatori sembrano avere trovato una via d'uscita alla crisi in Francia, decidendo all'unanimità nella riunione del comitato politico del partito Les Republicains di appoggiare la candidatura di François Fillon alle presidenziali del 23 aprile e del 7 maggio. Alain Juppé non correrà per l'Eliseo al posto dell'attuale candidato Fillon scelto con le primarie: ad annunciarlo è stato lui stesso stamattina. E Fillon, nonostante le pressioni a farsi da parte a causa dello scandalo sugli impieghi fittizi della moglie Penelope e dei figli, ha tenuto duro, continuando a ribadire che non intendeva lasciare e incassando stasera l'appoggio del partito.

Forte delle migliaia di sostenitori che è riuscito a raccogliere ieri a piazza del Trocadero a Parigi, vicino alla Torre Eiffel, all'attesa riunione del comitato politico del partito di stasera ha ribadito la sua posizione: "non esiste un piano B". E anzi ha invitato il partito a riunirsi intorno alla sua candidatura, dicendo che era proprio la decisione di Juppé a dimostrare che un piano alternativo non esiste.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Papa Francesco in Perù

Pedofilia, O'Malley critica il Papa: "Addolora sua difesa di Barros"

Il cardinale di Boston presidente della commissione della Santa sede contro gli abusi sui minori prende le distanze da Bergoglio

Repubblica Ceca, incendio in hotel in centro Praga: 2 morti, 7 feriti

Tre sono in gravi condizioni. Il fuoco è stato domato dopo due ore

Afghanistan, attacco all'hotel Intercontinental di Kabul: almeno 6 morti

La polizia ha ucciso il commando di 4 uomini armati aveva preso d'assalto la struttura

Continua il viaggio di Papa Francesco in Perù

Perù, Papa da alluvionati Niño: "Proteggetevi anche da tempesta sicariato"

Francesco richiama all'unità: mani tese e compassione, perché "ci sono cose che non si improvvisano e tanto meno si comprano"