Lunedì 06 Febbraio 2017 - 20:15

Francia, Fillon chiede scusa, ma non rinuncia all'Eliseo

Al centro dello scandalo i presunti impieghi fittizi dati alla moglie e ai figli

Francia, Fillon si scusa, ma non rinuncia all'Eliseo

François Fillon si scusa con i francesi, ribadisce di non aver fatto nulla di illegale e annuncia che la sua corsa per l'Eliseo prosegue: "Non c'è un piano B", "sono l'unico candidato che può portare a una ripresa nazionale". Il candidato della destra alle presidenziali di aprile e maggio ha parlato in conferenza stampa a Parigi, nel quartier generale del suo partito, dopo che le rivelazioni su presunti impieghi fittizi alla moglie Penelope e ai figli hanno messo a dura prova la sua candidatura. Solo oggi, Le Monde ha inoltre dato la notizia che la giustizia francese sta valutando se allargare le accuse per i reati di finanziamento illegale di campagna elettorale e traffico di influenze.

"Una nuova campagna inizia questa sera", "sono l'unico candidato che può portare a una ripresa nazionale", ha detto il 62enne in conferenza stampa, sottolineando che nulla gli farà cambiare opinione: "Io sono candidato alle elezioni presidenziali e sono candidato per vincere". L'ex premier ha convocato i giornalisti dopo che membri del suo stesso partito Les Republicains gli hanno chiesto di farsi da parte, per dare al movimento il tempo di trovare un altro candidato. Rinuncerà, ha ribadito, solo se sarà incriminato.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Accordo di libero scambio Ue-Giappone. Tusk: "Messaggio contro protezionismo"

La storica intesa permetterà all'85% dei prodotti agroalimentari europei di entrare nel Paese senza dazi doganali

Tunisia.Rifugiati libici

Libia, 100 migranti chiusi in un tir: sei bimbi e due adulti morti soffocati

Le vittime, secondo quanto riportano le autorità libiche, sono morte a causa dei fumi della benzina

Thailandia, Musk attacca sub: "Pedofilo". Lui pronto a fare causa

Le accuse dell'ad di Tesla dopo che il sommozzatore ha bocciato la sua offerta di fornire un sottomarino in miniatura per estrarre i calciatori

SUMMIT G8 - IL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI  BILL CLINTON STRINGE LA MANO A VLADIMIR PUTIN

Un leader russo, quattro presidenti Usa: Putin e i rapporti con Washington

Relazioni altalenanti nel bene e nel male, ma mai rapporti duraturi. Ecco i precedenti e la situazione attuale con Trump