Giovedì 16 Marzo 2017 - 19:15

Francia, Atene: Lettera esplosiva in Fmi inviata dalla Grecia

Nella deflagrazione è rimasta ferita una persona

Francia, Atene: Lettera esplosiva in Fmi inviata dalla Grecia

La lettera esplosiva che ha causato il ferimento di una persona nella sede del Fondo monetario internazionale a Parigi è stata inviata dalla Grecia. È quanto riferisce il ministro greco della Protezione cittadina, Nikos Toskas, all'emittente privata ANT1. Il ministro spiega che il mittente aveva firmato con il nome di Vasilis Kikilias, portavoce del partito greco d'opposizione Nuova democrazia. Toskas non ha potuto invece confermare eventuali legami fra questo pacchetto esplosivo inviato all'Fmi e l'invio di un pacco esplosivo individuato ieri in Germania al ministero delle Finanze, che era indirizzato al ministro Wolfgang Schäuble, che è stato rivendicato dall'organizzazione anarchica greca Cospirazione dei nuclei di fuoco.
 

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Trump 'soffia' sul Ku Klux Klan: la copertina del New Yorker

Trump 'soffia' sul Ku Klux Klan: la copertina del New Yorker

Il presidente Usa è accusato di non aver sufficientemente condannato i suprematisti bianchi

Barcellona, tra le vittime Bruno Gullotta di Legnano: aveva 35 anni

Barcellona, tra le vittime Bruno Gullotta di Legnano: aveva 35 anni

Era in vacanza con la famiglia ed era responsabile del marketing e delle vendite di Tom's Hardware Italia

Barcellona, nuovo attacco a Cambrils: 7 feriti, 5 killer uccisi. Sulla Rambla 13 morti: l'Isis rivendica. Almeno 3 italiani feriti

Barcellona, un italiano tra i 13 morti sulle Ramblas. Nella notte nuovo attacco a Cambrils: 7 feriti, 5 killer uccisi

La vittima italiana si chiama Bruno Gullotta. Isis ha rivendicato. I due attentati sono collegati. Tre arresti ma l'autista del furgone è ancora in fuga. Tra i 100 feriti (tre italiani) 15 sono gravi

Barcellona, il racconto di un italiano: "È stato terribile"

Alessio Stazi, un ragazzo italiano, era sulle Ramblas durante l'attentato e racconta su Facebook la paura e la rabbia