Giovedì 07 Gennaio 2016 - 13:00

Francia, uomo ucciso a Parigi davanti a commissariato: aveva finta cintura esplosiva

E' accaduto a un anno dalla strage di Charlie Hebdo, il giovane avrebbe gridato 'Allah è grande' prima di essere ucciso dalla polizia

Francia, uomo ucciso a Parigi davanti a commissariato: aveva finta cintura esplosiva

Un uomo è stato ucciso di fronte al commissariato di polizia del 18esimo arrondissement di Parigi. Secondo quanto riportano i media, l'uomo aveva cercato di entrare nei locali. L'uomo ucciso dalla polizia davanti al commissariato del diciottesimo arrondissement di Parigi sembrava portare una cintura esplosiva. È quanto riferisce France Info citando una fonte della polizia. Secondo altri testimoni, l'uomo avrebbe cercato di entrare nel commissariato armato di un coltello. La cintura si sarebbe poi rivelata 'falsa'. Lo riporta una fonte del sindacato di polizia. "L'uomo aveva una cintura, ma era falsa. Anche gli artificieri hanno confermato questa versione", ha spiegato la fonte.

ALLAH AKBAR. L'uomo avrebbe gridato "Allah Akbar", "Allah è grande" prima di essere ucciso dalla polizia. Lo ha riferito il portavoce del ministero degli Interni francesi secondo i media locali. Secondo alcuni testimoni l'uomo portava una cintura esplosiva ed era armato di un coltello. "L'uomo potrebbe aver indossato qualcosa simile a una cintura esplosiva", ha dichiarato il portavoce del ministero dell'Interno Pierre-Henry Brandet a Bfmtv. "Che poi la cintura fosse operativa o no, è troppo presto per dirlo", ha aggiunto. Una delle fonti sindacali della polizia ha però riferito che la cintura sembrava essere falsa. "Secondo i nostri colleghi voleva farsi esplodere", ha aggiunto un funzionario del sindacato di Polizia Alternativa. "Ha gridato Allah Akbar e aveva alcuni fili sporgenti dagli abiti. Ecco perché l'ufficiale di polizia ha aperto il fuoco" Esperti artificieri sono sul posto.

FOGLIO CON BANDIERA ISIS. L'uomo ucciso aveva un foglio con la bandiera dello Stato islamico e una rivendicazione in arabo. Lo riferisce il procuratore di Parigi. La procura di Parigi ha aperto un'indagine relativamente all'uomo ucciso oggi nel 18esimo arrondissement, parlando di "tentativo di assassinio di persone responsabili per la pubblica autorità, legato ad un progetto terrorista". Lo rende noto la stessa procura in un comunicato.

 

AVEVA 20 ANNI. Il presunto terrorista era un marocchino di 20 anni, con precedenti penali. Lo riferisce la televisione BfmTv. Il giovane era stato fermato per furto a Sainte-Maxime, nel dipartimento del Var. L'identificazione è avvenuta attraverso impronte digitali. Al momento del fermo per furto, due anni fa, l'uomo si era detto senza fissa dimora. Il suo nome potrebbe essere Alì.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Sanità, Trump vieta la parole "transgender", "feto", "diritti" e "basato sulla scienza"

L'ordine riguarda i documenti ufficiali di bilancio del Center of Desease Control. Sette i termini cancellati. Imbarazzo e perplessità

AUT, 24. OSZE Ministerrat

Austria, Strache al governo con Kurz. Ministeri chiave a estrema destra

Il presidente austriaco ha dato luce verde alla formazione del nuovo esecutivo con la coalizione tra il Partito popolare (Övp) e gli ultranazionalisti del Partito liberale (FpÖ)

L'aeroporto di Amsterdam circondato dai media e dalla curiosita' della gente dopo l'incidente aereo di ieri

Amsterdam, uomo con coltello all'aeroporto. Colpito dalla polizia

La persona agitava l'arma contro le persone. Gli hanno sparato. Zona interdetta