Giovedì 15 Giugno 2017 - 15:30

Fotoricatti a vertici Mediaset, a Emilio Fede 2 anni e 3 mesi

L'ex direttore del Tg4 dovrà anche risarcire 20mila euro

Fotoricatti a vertici Mediaset, Fede condannato a 2 anni e 3 mesi

 Il Tribunale di Milano ha condannato Emilio Fede a 2 anni e 3 mesi di reclusione per i fotoricatti ai vertici di Mediaset. L'ex direttore del Tg4 dovrà anche risarcire con una provvisionale da 20 mila euro immediatamente esecutiva Mauro Crippa, capo della comunicazione del Biscione, oggetto di uno dei tentativi di estorsione che per il giudice della sesta sezione penale Aldo Carboni Fede avrebbe messo a segno. Il giornalista dovrà anche risarcire con 2mila euro il suo personal trainer Gaetano Ferri (già condannato in appello per questa vicenda) che avrebbe realizzato fotomontaggi di dirigenti del Biscione in pose osé e si sarebbe incaricato di chiedere soldi in cambio della consegna delle foto.

Secondo il pm Silvia Perrucci Fede avrebbe fatto fare i fotomontaggi dal suo personal trainer nel 2012, quando è stato licenziato da Mediaset. L'obiettivo di Fede, per l'accusa, era quello di ottenere una buonuscita più vantaggiosa. Il pm Silvia Perrucci aveva chiesto 4 anni e 9 mesi. Lunedì scorso l'ex direttore del Tg4 è stato condannato dai giudici della terza sezione penale del Tribunale di Milano a 3 anni e mezzo per concorso in bancarotta con Lele Mora.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Busto Arsizio, uomo uccide la moglie a coltellate

Foggia, agguato a Cerignola: uomo ucciso in strada

Colpo di pistola al volto. Indagano i carabinieri

Un anno dopo il terremoto del Centro Italia: veglia e fiaccolata per le vittime del sisma

Un anno dopo il terremoto del Centro Italia: veglia e fiaccolata per le vittime del sisma

'Giornata del silenzio' ad Amatrice, lunga veglia ad Arquata e una fiaccolata a Pescara del Tronto

Cadaveri di tre alpinisti segnalati sul Monte Bianco

Cadaveri di tre alpinisti segnalati sul Monte Bianco

Non  si esclude che possa trattarsi di un incidente avvenuto in tempi  non recenti