Giovedì 15 Giugno 2017 - 15:30

Fotoricatti a vertici Mediaset, a Emilio Fede 2 anni e 3 mesi

L'ex direttore del Tg4 dovrà anche risarcire 20mila euro

Fotoricatti a vertici Mediaset, Fede condannato a 2 anni e 3 mesi

 Il Tribunale di Milano ha condannato Emilio Fede a 2 anni e 3 mesi di reclusione per i fotoricatti ai vertici di Mediaset. L'ex direttore del Tg4 dovrà anche risarcire con una provvisionale da 20 mila euro immediatamente esecutiva Mauro Crippa, capo della comunicazione del Biscione, oggetto di uno dei tentativi di estorsione che per il giudice della sesta sezione penale Aldo Carboni Fede avrebbe messo a segno. Il giornalista dovrà anche risarcire con 2mila euro il suo personal trainer Gaetano Ferri (già condannato in appello per questa vicenda) che avrebbe realizzato fotomontaggi di dirigenti del Biscione in pose osé e si sarebbe incaricato di chiedere soldi in cambio della consegna delle foto.

Secondo il pm Silvia Perrucci Fede avrebbe fatto fare i fotomontaggi dal suo personal trainer nel 2012, quando è stato licenziato da Mediaset. L'obiettivo di Fede, per l'accusa, era quello di ottenere una buonuscita più vantaggiosa. Il pm Silvia Perrucci aveva chiesto 4 anni e 9 mesi. Lunedì scorso l'ex direttore del Tg4 è stato condannato dai giudici della terza sezione penale del Tribunale di Milano a 3 anni e mezzo per concorso in bancarotta con Lele Mora.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

L'automobile della Guardia di Finanza parcheggiata

Palermo, rete di Caf favoriva l'immigrazione clandestina: 9 arresti

Inoltravano istanze per il rinnovo o l'ottenimento del permesso di soggiorno sulla base di documentazione fiscale e assunzioni fittizie

Cernusco sul Naviglio, il luogo del lancio del sasso sulla statale

Piacenza, barista aggredita e violentata: 34enne arrestato a Milano

L'aggressore, non ancora identificato, ha sorpreso la donna mentre stava chiudendo il bar

Campobasso, ministro Savona indagato per usura bancaria

Sono coinvolte in tutto 23 persone, manager e noti banchieri che tra il 2005 e il 2013 hanno ricoperto ruoli chiave in Unicredit