Domenica 12 Giugno 2016 - 09:00

Forza Italia, Toti: Io leader? Non sgomito

Il presidente della Liguria: "Ok un congresso, ma si decide con Berlusconi"

Giovanni Toti

Roma, 12 giu. (LaPresse) - "Non ho intenzione di sgomitare o di autoproclamarmi leader di alcunchè. Ho stima e affetto profondissimo per Berlusconi, non farei nulla senza concordarlo con lui. So che fine hanno fatto tanti suoi aspiranti successori: non sono né così ingrato né così stupido. Lavoriamo tutti per un partito che sia vincente, evitiamo processi sommari o il 'dagli all'untore'". Così il governatore della Liguria Giovanni Toti in un'intervista al Corriere della Sera sul futuro di Forza Italia.

Sulla 'fase due' degli azzurri dopo Silvio Berlusconi, Toti aggiunge: "È ovvio che dovremo costruire il futuro, ed è ovvio che chi ha ambizioni possa coltivarle. Quello che invece è stucchevole è il toto-nomi buttato lì, quando serve invece stabilire assieme e di concerto al nostro presidente, senza creargli problemi, un percorso di selezione della classe dirigente vecchia e nuova".

"Può essere un percorso congressuale, assembleare - ipotizza Toti -, anche le primarie seppure rischiano di creare conflitti e scissioni. Va bene tutto insomma, ma a due condizioni: che si decida assieme a Berlusconi. E che possano esprimersi militanti e dirigenti tenendo conto del peso reale di ciascuno, del radicamento territoriale, del consenso, della capacità di aggregare, del palmares di vittorie".

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

L'arrivo della delegazione M5S arriva in Quirinale per le consultazioni con il Presidente Mattarella.

Di Maio: "Momento storico, nasce la terza repubblica: il leader è il programma". E fa il nome di Conte

L'incontro con Mattarella. Esce raggiante: "E' nata la terza repubblica". Salvini: "Più lavoro, meno tasse. L'Italia al centro"

Elezioni Regionali Valle d'Aosta, giornata di spoglio

Valle d'Aosta, Union Valdotaine in testa al 19,25%, vola la Lega a 17,08%

Spoglio centralizzato. L'affluenza è stata del 65,12%, con 67 mila 146 votanti su 103 mila 117 aventi diritto

Quirinale. Consultazioni

Governo, c'è l'accordo: M5S e Lega al Colle. Europa, scontro con il capogruppo Ppe

Al Quirinale alle 17.30 Di Maio e alle 18 Salvini. Conte verso palazzo Chigi. Scontro con il capogruppo Ppe

Luigi Di Maio presenta la squadra di Governo

Chi è Giuseppe Conte, professore di diritto a Firenze

Era stato indicato per ricoprire l'incarico di ministro della 'Pubblica amministrazione, deburocratizzazione e meritocrazia'