Venerdì 15 Gennaio 2016 - 19:15

Folla di fan per DiCaprio a Roma: c'è la prima di Revenant

Ammiratori in delirio a Villa Borghese, tra risate, agitazione e selfie stick

Leonardo DiCaprio

Migliaia di persone stanno aspettando Leonardo DiCaprio a Villa Borghese a Roma dove è in programma stasera alla Casa del cinema la prima di 'Revenant', che uscirà domani nelle sale cinematografiche italiane. Il film è stato distribuito in versione limitata in alcune sale cinematografiche statunitensi dal 25 dicembre 2015, per poi essere distribuito a livello nazionale negli Usa dall'8 gennaio 2016.

"Speriamo che vinca l'Oscar questa volta finalmente", si augura una ragazza. "Speriamo di riuscire a farci una foto con lui", interviene l'amica accanto. I fan sono stipati dietro le transenne. A ogni auto di lusso che si avvicina la folla si fa silente e trattiene il respiro. Molti preparano il selfie stick provando le inquadrature. Qualcuno smorza la tensione con uno scherzo. "Eccolo è arrivato", urla indicando un autobus affollato. Scatta la risata. Il clima mite della capitale rende piacevole l'attesa, che molti accompagnano con una birra. Gli addetti alla sicurezza si affannano a contenere la folla - che straborda in mezzo all'incrocio - sul marciapiede, nel tentativo di evitare che qualcuno si faccia male.

Il film ha ricevuto ben 12 candidature ai Premi Oscar 2016, tra cui Miglior Film, Miglior regia e Miglior attore protagonista, che lo ha reso il film con più nomination. Ha inoltre trionfato alla cerimonia dei Golden Globes nel 2016, durante i quali è stato premiato come miglior regia, miglior film drammatico e miglior attore in un film drammatico per Leonardo DiCaprio.

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Berlusconi contro Sorrentino: "Il suo film è attacco politico"

L'ex Cav attacca l'ultimo lavoro del regista in cui Toni Servillo veste i suoi panni

Bob Weinstein

Caso Weinstein, anche il fratello Bob accusato di molestie

A parlare è la produttrice televisiva di "The Mist"

Caso Weinstein, il produttore Rosenberg ammette: "Tutti sapevamo ma abbiamo taciuto"

"Siamo rimasti in silenzio perché lui era la gallina dalle uova d'oro, ma ora mi sento complice e mi vergogno"

T

"Anche io sono stata molestata a 9 anni": America Ferrera si unisce a #metoo

L'attrice aderisce alla campagna della collega Alyssa Milano per spirgere le donne a racconatre gli abusi subiti