Venerdì 08 Aprile 2016 - 13:45

Fognini rientra a Monte Carlo: Sto bene,pronto per Roma e Parigi

Pronto al ritorno dopo sette settimane di stop: il ligure ha annunciato su Facebook il rientro in campo

Fognini rientra a Monte Carlo: Sto bene,pronto per Roma e Parigi

Sto "benone, va meglio giorno dopo giorno. Mi manca un venti per cento di accelerazione al servizio, ma è normale per il tipo di infortunio che mi ha bloccato e questo mi condiziona un po' mentalmente. Da fondo campo, invece, ho buone sensazioni". Fabio Fognini è pronto al ritorno dopo sette settimane di stop: il ligure ha annunciato qualche giorno fa su Facebook il rientro in campo a Monte Carlo, terzo Masters 1000 della stagione al via domenica. L'azzurro è fermo dal 17 febbraio, quando si era infortunato a Rio de Janeiro durante il match di secondo turno contro lo spagnolo Gimeno-Traver: una brutta lesione ai muscoli addominali che gli ha fatto saltare la sfida di Coppa Davis contro la Svizzera a Pesaro e i primi due Masters 1000 stagionali sul cemento di Indian Wells e Miami. Da un paio di giorni Fognini si sta già allenando sui campi monegaschi. "Forse sarebbe stato meglio ricominciare da un torneo meno impegnativo, ma non ho altra scelta e non vedo l'ora", spiega l'azzurro in un'intervista al sito della Federtennis.

 

"E comunque - chiarisce - magari è un bene: riparto senza grosse aspettative e prendo quello che viene. Non mi fermerò fino al Roland Garros e poi tireremo le somme". "Quanto ci vorrà per rivedermi al top della forma? Medici e staff mi dicono che nel giro di un paio di tornei dovrei tornare in condizioni ottimali, al cento per cento", assicura. Il pensiero corre agli Internazionali d'Italia, dove sarà tra i protagonisti più attesi: "Da italiano tengo moltissimo al torneo di Roma. Un anno fa ho giocato un buon tennis battendo tra gli altri Dimitrov e perdendo al terzo turno contro Berdych, un top ten, solo al tie break del set decisivo. Giocare al Foro Italico davanti al proprio pubblico regala emozioni uniche". A metà luglio l'Italia tornerà a Pesaro per affrontare in Coppa Davis l'Argentina, in caso di vittoria la squadra azzurra centrerebbe la seconda semifinale nel giro di tre anni: "E' un appuntamento molto importante, ma siamo ancora lontani, c'è tempo per pensarci. Ma vi posso assicurare che sia io che i miei compagni teniamo molto alla Davis, una competizione in cui mi esalto". In conclusione una battuta sul numero uno del ranking Djokovic: "Nole è di un altro pianeta. Nella semifinale di Miami contro Goffin, però, mi è sembrato stanco, un torneo sulla terra può sbagliarlo". "Ha due marce in più e soprattutto - aggiunge il ligure - sa alzare il livello quando serve. Un fenomeno".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Fognini in finale nel doppio al torneo di Shenzen

Fognini in finale nel doppio al torneo di Shenzen

In coppia con Lindstedt ha superato in semifinale Pavic-Venus

Tennis, Us Open: trionfa Wawrinka, Djokovic battuto in finale

Us Open: trionfa Wawrinka, Djokovic battuto in finale

Il numero 3 del ranking mondiale sconfigge il numero 1 del mondo

Angelique Kerber vince gli Us Open

Tennis, Angelique Kerber è la nuova regina di New York

La tennista conquista gli Us Open e festeggia: due Slam in una stagione