Lunedì 15 Febbraio 2016 - 12:00

Fisco, Renzi: Difficile accontentare tutti, ma ora tasse vanno giù

Il premier: Consapevolezza che rispetto al passato si è cambiato marcia

Il premier Matteo Renzi

"Le tasse: tutti convinti che abbiamo fatto bene ad abbassarle. Ma ciascuno ha la sua personale classifica di quelle che andavano tagliate e quelle che invece andavano mantenute. Perché hai eliminato le tasse sulla prima casa? E perché questa insistenza sugli 80 euro? E perché gli 80 euro alle forze di polizia? E immaginate il resto: Irap, costo del lavoro, tasse agricole, tax credit sulla cultura. Impossibile accontentare tutti, dai. Però consapevolezza che rispetto al passato si è cambiato marcia: ora le tasse vanno giù, prima andavano su". Così il presidente del Consiglio Matteo Renzi nella sua enews settimanale. Il premier parla anche di lavoro:  "generale apprezzamento sul JobsAct, ma consapevolezza che ancora c'è molto da fare, soprattutto per i più giovani e la fascia over 50" sottolinea Renzi.

DUE ANNI DI GOVERNO "Lunedì prossimo festeggiamo i primi due anni del Governo. Per l'occasione incontrerò la stampa estera per dimostrare numeri alla mano come l'Italia sia tornata e abbia voglia di farsi sentire sempre di più. E nel pomeriggio visiterò uno dei luoghi italiani che più di altri restituiscono il sapore del futuro, ma voglio che sia una sorpresa. Sarà una settimana all'insegna del JobsAct perché visiteremo anche tre aziende (una al nord, una al centro, una al sud) che hanno fatto assunzioni a tempo indeterminato grazie alla riforma" ha precisato Renzi "Presenteremo anche il via libera ufficiale ai lavori della Banda Larga che hanno finalmente ottenuto l'ok della Conferenza Stato Regioni - aggiunge - C'è molto da fare, tutti insieme: avanti tutta, con qualche capello in bianco, ma con lo stesso entusiasmo del primo giorno".
 

PIACENTINI DA AMAZON AL GOVERNO Il premier sprona il Paese: "Io credo che l'Italia possa vincere tutte le sfide, anche quelle più difficili. Devono volerlo gli italiani, però. Credendoci. Per questo nei miei viaggi nei piccoli comuni, come nei grandi Paesi mi sforzo di incitare tutti a darci una mano. Questa gigantesca rivoluzione che stiamo facendo possiamo farla solo insieme. Mi è già capitato in passato di coinvolgere grandi manager a dedicare del tempo al proprio Paese".  "Sono molto felice di annunciarvi che uno dei top manager di una delle più grandi aziende innovative del Mondo, Amazon, ha accettato di rinunciare per due anni a soldi e alla propria carriera professionale per darci una mano" ha concluso Renzi.  Sto parlando del vice president di Amazon Diego Piacentini, stretto collaboratore di Jeff Bezos. Diego sarà per due anni il Commissario per il Digitale e l'Innovazione, un plenipotenziario per riportare l'Italia in cima alle classifiche di competitività in questo settore. Lavoreremo insieme a partire da agosto 2016 e anche se il mio benvenuto non è stato granché (è un tifoso interista, diciamo che ieri sera lo hanno accolto Borja Valero e Babacar) sono davvero molto felice. Penso che la caratteristica migliore di un leader sia quella di circondarsi di persone più brave di lui. Benvenuto Diego, buon lavoro".
 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Salerno, De Luca assolto con altri 41 imputati: Non sono impresentabile

De Luca assolto con altri 41 imputati: Non sono impresentabile

Il governatore campano ed ex sindaco di Salerno, a processo per la vicenda Sea Park, dopo la sentenza attacca Rosy Bindi

Referendum, Renzi: Voti di destra decisivi, inutile girarci intorno

Referendum, Renzi: Voti di destra decisivi, inutile girarci intorno

"La sinistra, ormai, è in larghissima parte con noi"

Roma 2024, Campidoglio approva mozione per No a candidatura

Roma 2024, Campidoglio approva mozione per No a candidatura

I votanti erano 42: favorevoli 30, contrari 12, nessun astenuto