Lunedì 14 Novembre 2016 - 10:45

Pedopornografia, cinque arresti a Firenze e 30 denunce

L'indagine è partita alla fine del 2015 dopo una segnalazione

Firenze, rete pedopornografica internazionale: 5 arresti e 30 denunce

Cinque persone sono state arrestate e altre 30 denunciate dalla polizia postale di Firenze per detenzione di materiale pedopornografico. L'indagine è partita alla fine del 2015 dopo una segnalazione: la polizia ha quindi avviato un'attività sottocopertura che ha permesso di scoprire i numerosi utenti che condividevano il materiale pedopornografico grazie a programmi di file sharing. Nello specifico sono stati individuati 44 soggetti di nazionalità italiana e altri 120 tra Europa, Stati Uniti e America Latina, tutti responsabili di aver condiviso in rete video ed immagini dai contenuti pedopornografici ritraenti soggetti minori ben al di sotto dei 10 anni.

Dopo 6 mesi di indagini gli inquirenti hanno concentrato i loro sforzi su una cerchia ristretta di cittadini italiani, procedendo a perquisizioni personali e domiciliari: i controlli hanno permesso il rinvenimento di foto e video. Attraverso l´Interpol verranno interessate le polizie dei Paesi stranieri dove sono avvenute le connessioni da parte degli altri individui che hanno divulgato i file contenenti le immagini pedo, affinché si proceda nei loro confronti secondo gli accordi previsti dalla convenzione di Lanzarote.
 

Scritto da 
  • redazione wew
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Migranti soccorsi dalla nave Diciotti della Guardia Costiera italiana sbarcano a Pozzallo

Migranti, presi 11 scafisti a Pozzallo, 4 annegati. Austria: "Non da noi"

Tra i fermati, anche il comandante dell'equipaggio. Il cancelliere Sebastian Kurz invia una lettera al premier Conte: "Non li accogliamo"

Estate, al 24% degli italiani capita di perdere i figli durante le vacanze

Luoghi affollati come spiagge, piscine, parchi a tema e centri commerciali diventano luoghi pericolosi

Cyber attack warning

Cyberspionaggio, condannati a 4 e 5 anni i fratelli Occhionero

Sono accusati di aver infettato migliaia di pc entrando in possesso di password appartenenti a personaggi di ministeri e istituzioni

TOPSHOT-LIBYA-EU-MIGRANTS-RESCUE

Migranti, Open Arms denuncia: "Libia lascia morire donna e bambino in mare". E attacca l'Italia

Salvini replica: "Da ong bugie e insulti, porti italiani chiusi". Quattro persone disperse dopo tuffo dal barcone, fermati gli scafisti