Lunedì 14 Novembre 2016 - 10:45

Pedopornografia, cinque arresti a Firenze e 30 denunce

L'indagine è partita alla fine del 2015 dopo una segnalazione

Firenze, rete pedopornografica internazionale: 5 arresti e 30 denunce

Cinque persone sono state arrestate e altre 30 denunciate dalla polizia postale di Firenze per detenzione di materiale pedopornografico. L'indagine è partita alla fine del 2015 dopo una segnalazione: la polizia ha quindi avviato un'attività sottocopertura che ha permesso di scoprire i numerosi utenti che condividevano il materiale pedopornografico grazie a programmi di file sharing. Nello specifico sono stati individuati 44 soggetti di nazionalità italiana e altri 120 tra Europa, Stati Uniti e America Latina, tutti responsabili di aver condiviso in rete video ed immagini dai contenuti pedopornografici ritraenti soggetti minori ben al di sotto dei 10 anni.

Dopo 6 mesi di indagini gli inquirenti hanno concentrato i loro sforzi su una cerchia ristretta di cittadini italiani, procedendo a perquisizioni personali e domiciliari: i controlli hanno permesso il rinvenimento di foto e video. Attraverso l´Interpol verranno interessate le polizie dei Paesi stranieri dove sono avvenute le connessioni da parte degli altri individui che hanno divulgato i file contenenti le immagini pedo, affinché si proceda nei loro confronti secondo gli accordi previsti dalla convenzione di Lanzarote.
 

Scritto da 
  • redazione wew
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Acido, 20 anni a Martina per tutti gli episodi contestati

Coppia acido, 20 anni a Martina per tutti gli episodi contestati

Condannato a 9 anni e 4 mesi il 'basista' della banda Andrea Magnani

Avetrana, su 'Giallo' in esclusiva il diario di Sarah Scazzi

Avetrana, su 'Giallo' in esclusiva il diario di Sarah Scazzi

Oggi la Cassazione ha confermato l'ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano

Omicidio Varani, Foffo condannato a trent'anni

Omicidio Varani, Foffo condannato a 30 anni con rito abbreviato

Marco Prato, l'altro imputato, sarà giudicato con rito ordinario

Indagine Consip, slitta a marzo l'interrogatorio di Tiziano Renzi

Indagine Consip, slitta a marzo l'interrogatorio di Tiziano Renzi

L'atto istruttorio era inizialmente previsto per giovedì 23 febbraio