Sabato 14 Gennaio 2017 - 13:45

Firenze, protesta dei migranti davanti alla prefettura

La manifestazione arriva a due giorni dall'incendio di Sesto Fiorentino, costato la vita a un giovane somalo

Firenze, protesta dei migranti davanti alla prefettura: tensioni con polizia

Tensione a Firenze ,dove alcuni migranti, circa una cinquantina, hanno tentato di fare irruzione nella prefettura. I migranti, che vivevano nel capannone andato a fuoco giovedì a Sesto fiorentino e in cui ha perso la vita un uomo di 35 anni, sono stati respinti dalla polizia con due cariche antisommossa. La prefettura si trova in via Cavour e, da quanto si apprende da fonti di polizia, i migranti si trovavano davanti all'ingresso da questa mattina alle nove. In seguito al rogo del capannone rifugio i migranti sono stati trasferiti temporaneamente nel palazzetto dello sport di Sesto Fiorentino.

Una prima protesta era stata organizzata proprio giovedì sempre davanti alla prefettura. I manifestanti in quell'occasione hanno prima sostato vicino allo stabile urlando slogan come "morto per colpa dello Stato", poi si sono spostati a Palazzo Strozzi e hanno tentato di fare irruzione alla mostra del pittore cinese Ai Weiwei.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

"Con te è volato via il mio cuore": l'ultimo saluto a Niccolò

Chiesa gremita per i funerali del 22enne di Scandicci ucciso a calci e pugni in una discoteca di Lloret de Mar

Firenze, licenziato da ditta spedizioni ruba merce: arrestato

Firenze, licenziato da ditta spedizioni ruba merce: arrestato

Fermato anche il complice. Avevano studiato a puntino il loro piano

Scandicci si stringe alla famiglia di Niccolò Ciatti. L'omicida: "Ho fatto cosa orribile"

Scandicci si stringe a famiglia Ciatti. Padre: Assassini paghino

"Dobbiamo essere forti anche quando le telecamere si spegneranno", ha detto il sindaco Fallani entrando nella chiesa gremita

"Io, seguita la notte, fortunata a non essere stata violentata"

La rabbia su Facebook della figlia del sindaco di Scandicci: "Se fossi maschio non avrei paura di tornare a casa di notte da sola"