Domenica 01 Gennaio 2017 - 10:00

Firenze, ordigno davanti a libreria vicina a CasaPound: ferito agente

Le condizioni di un artificiere intervenuto sul posto sono gravi

Firenze, ordigno davanti a libreria vicina a CasaPound: ferito artificiere

Un artificiere della polizia è rimasto ferito questa mattina intorno alle 5.30 a causa dell'esplosione di un ordigno davanti a una libreria di Firenze legata a CasaPound. L'agente stava lavorando insieme ai colleghi per disinnescare l'ordigno, quando il pacco è esploso ferendolo al volto e alle mani. L'artificiere è stato portato all'ospedale Careggi e le sue condizioni sono gravi: rischia di perdere l'occhio destro. Sono in corso indagini per ricostruire l'accaduto, ad esempio per appurare se fosse presente un timer, e risalire ai colpevoli, sul luogo dell'esplosione si è recato anche il questore di Firenze Alberto Intini. Il poliziotto ferito è stato sottoposto a un'operazione chirurgica, le lesioni riportate sarebbero gravi. 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Nuova operazione Carabinieri palazzi Athena Zingonia

Mafia, parla nuovo pentito. Cinque arresti: c'è anche il figlio dell'autista di Riina

Per gli inquirenti è il nuovo "reggente" del mandamento di San Lorenzo ed è accusato di diverse estorsioni

Maltempo a Roma

Meteo, fine settima variabile: vento forte e neve abbondante sulle Alpi

Le temperature saranno altalenanti: in calo sabato, in temporaneo rialzo domenica, torneranno a diminuire ancora nella giornata di lunedì

Salute, brusco aumento dei casi di influenza: in oltre 2 milioni a letto

Non solo la spremuta d'arancia, tutti i rimedi della nonna contro l'influenza

Gli agricoltori svelano i segreti per curare i malanni di stagione

Questura Milano - Arrestati tre italiani per spaccio, detenzione di armi e ricettazione

Dalla droga alla prostituzione, gli italiani spendono 19 miliardi in attività illegali

E il valore è aumentato negli ultimi 4 anni. La Lombardia è la regione con più elevato numero di segnalazioni