Lunedì 07 Novembre 2016 - 12:45

Firenze, auto travolge bici e pedoni: grave bimbo di 20 mesi

Anche il guidatore, che forse ha avuto un malore, è stato soccorso

Firenze, auto travolge bici e pedoni in via de'Benci

Grave incidente questa mattina a Firenze, verso le 9. Un'auto, guidata da un uomo di 75 anni, ha prima travolto una bici e poi altre vetture e dei passanti. Il primo scontro, il più grave, è avvenuto in via dei Benci all'incrocio con lungarno delle Grazie, dove l'auto ha travolto un papà in bici con il suo bimbo di 20 mesi. Il piccolo è stato trasportato in codice rosso all'ospedale Mayer. Anche il padre, di 41 anni, è stato trasportato in gravissime condizioni per un forte trauma cranico all'ospedale Careggi. In totale sono cinque i feriti trasportati in ospedale mentre altre persone sono state medicate sul posto.
 

Dopo lo scontro in via dei Benci la corsa è proseguita fino a Santa Croce e l'auto ha travolto un taxi, un'altra vettura e dei passanti. Il guidatore, che forse ha avuto un malore, è stato soccorso e trasportato in codice rosso all'ospedale di Santa Maria Nuova, dove è stata medicata in codice verde anche una donna di 40 anni, travolta mentre camminava. Un pedone di 47 anni, invece, è stato ricoverato in codice giallo all'ospedale Santa Maria Annunziata.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Papa Francesco celebra la Santa Messa di Pasqua - Urbi et Orbi in Piazza San Pietro

Vaticano, gendarmeria allontana clochard per "decoro pubblico"

Fatti spostare dai bivacchi. Ma potranno ancora dormire nel colonnato del Bernini

Nicolina si poteva salvare. La madre aveva denunciato l'omicida

La tragedia di Ischitella. La donna aveva presentato diversi esposti, ma nulla era successo. Il ministro Orlando annuncia verifiche

Meteo, torna l'alta pressione: sole e temperature in rialzo

Meteo, torna l'alta pressione: sole e temperature in rialzo

Le previsioni da oggi, 21 settembre, al fine settimana

Papa Francesco nell'Udienza Generale del mercoledì

Pedofilia, tolleranza zero Bergoglio: "Chiesa in ritardo, mai grazia"

Francesco ha incontrato anche la Commissione Antimafia italiana parlando di corruzione, e tutela dei testimoni