Giovedì 28 Gennaio 2016 - 19:45

Firenze, al Teatro Cestello nuovo spettacolo Gigi Proietti

Produttore e regista della commedia 'Parole parole parole'

Gigi Proietti

Tra le firme prestigiose che arricchiscono il trentesimo cartellone del Teatro di Cestello, a Firenze, c'è quella del mattatore Gigi Proietti che arriva a Firenze, in veste di produttore e regista, sul palco della sala di San Frediano da venerdì 29 a domenica 31 gennaio (venerdì e sabato ore 20,45, domenica ore 16,45), con la nuova produzione 'Parole parole parole', commedia brillante scritta da Adriano Bennicelli. In scena la figlia del celebre attore, Carlotta Proietti, e Matteo Vacca, coppia artistica affiatata a disegnare i protagonisti della nostra originale vicenda, Una storia a due , inconsueta, delicata, surreale, brillante... tenera, come è nello stile di Bennicelli. I protagonisti? Lui, che da piccolo è stato balbuziente. Lei, la vigilante muta che appare nel monitor di una banca. Può la parola avere la meglio su di un amore sgrammaticato? Per amarsi bisogna conoscersi e gli occhi e il cuore sono fondamentali, ma non sono tutto. Bisogna parlarsi. Ecco: le parole, il terminale sonoro dell'anima, della mente e dei sentimenti. L'uso della parola, questo hanno fatto i Poeti di sempre, grandi e piccoli o piccolissimi, compresi gli autori di canzoni che, senza che ce ne accorgiamo, riempiono i nostri giorni. Parole, che possono essere usate come pret-a-porter nell'esternare i nostri sentimenti. Con gli occhi Valerio si innamora di Laura. La vede ogni giorno, fissa, nel monitor della security della banca dove lavora. Non l'ha mai sentita parlare, né si conoscono. Quindi non si è mai dichiarato. Inoltre c'è un ostacolo apparentemente insormontabile: lui è balbuziente. Ma anche questo fa parte del tema delle parole  anche se le sue sono un po' più faticose. La storia d'amore, comunque, nasce. Si conoscono, si frequentano, si amano. Tutto in un clima quasi di sogno. E i sogni possono essere sereni, agitati, o addirittura incubi, l'importante è svegliarsi con la voglia di continuare ad assaporare la vita. Alla scrittura di Bennicelli risponde come la regia vivace del maestro Gigi Proietti.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

A hashtag is displayed inside Amazon's Black Friday pop-up space in London

Amazon, black friday a rischio: sciopero 4mila dipendenti a Piacenza

I lavoratori chiedono un miglior trattamento economico. Braccia incrociate da venerdì mattina alla stessa ora di sabato

Funerale Totò Riina a Corleone

Facebook chiede scusa ai Riina: condoglianze rimosse per errore

Dopo la morte del boss sui social erano arrivati post che facevano riferimento al suo spessore criminale

ARRESTI ECCELENTI ALLE MOLINETTE

Infarto prima delle nozze, si opera e si sposa in rianimazione

E' accaduto ad Arezzo. L'uomo, 57 anni, ha voluto mantenere la data del matrimonio

I funerali di Noemi Durini, la sedicenne uccisa dal proprio ragazzo

Femminicidio, 'fenomeno allarmante'. Italiani tre quarti degli assassini

I dati presentati in Commissione dal ministro della Giustizia Orlando. E la maggior parte avvengono tra persone che avevano o hanno un legame affettivo