Giovedì 28 Aprile 2016 - 17:00

Finmeccanica, l'assemblea vota: il nuovo nome sarà Leonardo

La nuova denominazione del gigante della difesa e dell'aerospaziale dal 2017

Finmeccanica, l'assemblea vota: il nuovo nome sarà Leonardo

Un nome nuovo, per "mettere alle spalle una stagione di risultati negativi". L'assemblea degli azionisti di Finmeccanica ha approvato il cambio di nome: dal 2017 si chiamerà Leonardo Spa. La nuova denominazione è stata sottoposta all'assemblea degli azionisti, riuniti all'Accademia dei Lincei a Roma. Il cambio di nome è stato approvato con il 99,74% dei voti. La nuova denominazione è stata salutata da un applauso dell'assemblea. E' quindi seguito un video che, con la musica dell'incipit di '2001 Odissea nello spazio', mostra il nuovo nome, con lo stesso logo originale, che ha però cambiato verso rispetto al disegno usato finora.

L'ad di Finmeccanica Mauro Moretti ha spiegato che "con i nostri numeri altre imprese già darebbero il dividendo, la cosa si può fare", ma "prima di pensare a distribuire i dividendi, voglio pensare ad aumentare il valore della società. E penso che gli azionisti ne siano contenti". "E' chiaro che dovremo pensare al dividendo - ha ribadito Moretti -. A fine del 2016, il consiglio ed io valuteremo cosa fare. Anche perché gli investitori non stanno lì senza un centesimo". Il nuovo nome aiuterà Finmeccanica anche sul piano della reputazione. Su questo tema la società ha già adottato misure significative che le hanno consentito di risalire fino alla fascia B dell'indice di settore realizzato da Transparency International, rispetto alla precedente fascia C. Nella fascia B si trovano la gran parte dei concorrenti di Finmeccanica.

Il manager ha risposto ad azionisti e giornalisti sulla strategia del gigante della difesa e dell'aerospaziale. "Noi non siamo interessati a poter rilevare Piaggio Aerospace, che è un'azienda che non ha nessuna possibilità di essere sostenuta - ha detto -. Siamo però interessati a poter operare su alcuni progetti su cui siamo anche fornitori". L'ad ha sottolineato che "Non facciamo da ammortizzatori", ma si guarda a "progetti che abbiano mercato e capacità di creare redditività".

Scritto da 
  • Matteo Bosco Bortolaso
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Sposarsi costa 15mila euro, ma se va male c'è l'assicurazione

Dall'annullamento della cerimonia allo smarrimento delle fedi: ecco come recuperare i soldi spesi

US-ECONOMY-STOCKS-CLOSING

Stacey Cunningham è la prima donna al comando della Borsa di New York

La svolta a 226 anni dalla nascita del New York Stock Exchange

FILES-CHINA-POLITICS-DIPLOMACY

Dazi, accordo Usa-Cina: "Non combatteremo una guerra commerciale"

Dopo mesi di crescenti tensioni, siglata la 'pax economica'

CHINA-US-POLITICS-TRADE

Iran, le sanzioni Usa aprono opportunità economiche alla Cina

E Washington rischia una costosa situazione di stallo