Lunedì 17 Ottobre 2016 - 11:00

Fine Equitalia, Renzi: Dopo i gufi facciamo i conti con i vampiri

"D'ora in poi si pagano le cartelle, tutte, non gli interessi e i super interessi. Si crea un meccanismo di fiducia"

Finisce l'era di Equitalia. Renzi: Dopo i gufi facciamo i conti con i vampiri

Il premier Renzi torna a parlare della rimozione di Equitalia, che verrà sostituita con un sistema diverso e meno "vessatorio" di riscossione dei tributi. "Il deficit è al livello più basso degli ultimi dieci anni, il debito è stabilizzato. La lotta all'evasione ha raggiunto nel 2015 il record di tutti i tempi con quasi 15 miliardi recuperati: ma lo facciamo senza il modello punitivo del passato che puntava su un sistema vessatorio. Per noi il cittadino va coinvolto prima non stangato subito. Dopo i Gufi, insomma, facciamo i conti anche con i Vampiri", afferma in una nota. 

"Dell'abolizione di Equitalia parlo dal 2010, era la nostra proposta alla prima Leopolda, sei anni fa. C'è un video, Ruffini, allora un ragazzo, alla prima Leopolda parlò di abolizione di Equitalia, fatturazione elettronica, dichiarazione precompilata, avvisi delle scadenze per sms. Tutte le cose che abbiamo fatto e che stiamo facendo. D'ora in poi si pagano le cartelle, tutte, non gli interessi e i super interessi. Si crea un meccanismo di fiducia. A quelli che dicono che così si incrementa l'evasione, farei notare che nel 2015 abbiamo fatto 14,9 miliardi di euro di recupero dall'evasione. Nessuno ha fatto quanto noi, è un record". 

Dalla chiusura di Equitalia, afferma il premier, si recupereranno almeno 4 miliardi di euro.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il Presidente Mattarella con il  nuovo Ambasciatore d'Ungheria

Mattarella: Sui migranti si faccia discussione seria. Basta con battute e facezie

Il Capo delo Stato interviene alla Conferenza degli Ambasciatori. "Multipolarismo positiva evoluzione del Dopo Guerra"

Liberalizzazioni.Il governo cede su taxi e farmacie

Approvazione, controllo e sicurezza dei farmaci. Ecco i compiti dell'Ema

L'agenzia europea che aveva sede a Londra: 440 dipendenti e una rete di oltre 4.000 esperti

Mafia Capitale, Grillo cita Impastato: Non sarà mafia, ma è montagna di...

Mafia Capitale, Grillo cita Impastato: Non sarà mafia, ma è montagna di...

"Una banda organizzata di criminali con l'appoggio e la connivenza dei politici ha lucrato sulle spalle e i soldi dei romani. Questa verità è oggi una sentenza"

Paolo Gentiloni al Pirellone di Milano

L'agenzia europea del farmaco a Milano: presentata la candidatura

Paolo Gentiloni al Pirellone con il sindaco Sala: Impegno nazionale e locale per l'Ema. Una grande occasione economica e di prestigio