Lunedì 21 Novembre 2016 - 10:45

Financial Times: Con vittoria del No, Italia uscirebbe dall'euro

Lo scrive l'associated editor Wolfgang Münchau in vista della consultazione

Financial Times: Se vince NO, Italia potrebbe uscire da euro

"Se Matteo Renzi, il primo ministro italiano, perdesse il suo referendum costituzionale del 4 dicembre, mi aspetterei una sequenza di eventi che solleverebbe domande sulla partecipazione italiana all'eurozona". Lo scrive l'associated editor Wolfgang Münchau sul Financial Times, precisando che le cause che stano dietro a questa "possibilità estremamente disturbante" non hanno nulla a che fare col referendum in sé, ma sono da ricercarsi nelle cattive performance fatte registrare dall'economia italiana dall'adozione della moneta unica nel 1999 e dal "fallimento della Ue nel costruire una unione economica e bancaria appropriata dopo la crisi dell'eurozona del 2010-2012". Due fattori che, in combinazione, hanno portato alla crescita del populismo nell'eurozona. In quest'ottica, spiega Münchau, "il referendum conta perché potrebbe accelerare il percorso verso l'uscita dall'euro", che vede favorevoli le opposizioni italiane.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Luigi Di Maio ospite a "Porta a Porta"

Vaccini, Di Maio come Salvini: "Niente obblighi, solo raccomandazioni"

La dichiarazione del candidato premier M5s ha ricordato a molti quella del leader della Lega sullo stesso tema

Inizio campagna elettorale per il candidato Attilio Fontana a Varese

Lombardia, Fontana: "Razza bianca a rischio". Gori: "No a isterismi e demagogia"

Le frasi shock del candidato di centrodestra su Radio Padania: "Se li accettassimo tutti non ci saremmo più noi come etnia"

Tessera del Pd bruciata: capogruppo M5s a Roma si scusa e rimuove video

Dietrofront di Paolo Ferrara dopo le polemiche: "Ho esagerato"

Pietro Grasso visita il parco di Via Giovannipoli, a Garbatella.

Elezioni, Grasso: "In Lombardia non c'erano presupposti per accordo con Pd"

Il leader di Liberi e Uguali. "In Lazio siamo con Zingaretti, ma se dem non stanno a sinistra non possiamo appoggiarli"