Giovedì 29 Dicembre 2016 - 09:30

Filippine, Duterte: Ho buttato uomo da un elicottero, lo rifarei

In questo modo il presidente ha minacciato i funzionari corrotti

Filippine, l'infinita guerra alla droga di Duterte: più di 6 mila morti in 5 mesi

Il presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, ha minacciato i funzionari corrotti del governo di buttarli da un elicottero, avvertendo di averlo già fatto in passato e che non avrebbe scrupoli a farlo di nuovo. Duterte ha raccontato infatti di avere gettato da un elicottero un uomo cinese sospettato di stupro e omicidio. "Se siete corrotti, vi prenderò con un elicottero per Manila e vi getterò giù. L'ho già fatto prima, perché non dovrei farlo di nuovo?", ha detto Duterte durante un discorso per le vittime del passaggio di un tifone, e una clip di questo intervento è stata pubblicata sul feed video dell'ufficio del presidente filippino. Non è chiaro quando né dove sia avvenuto l'episodio dell'elicottero di cui ha parlato Duterte. Il suo portavoce, Ernesto Abella, ha suggerito che potrebbe non essere realmente successo. "Diciamo solo 'una leggenda metropolitana'", ha detto ai giornalisti.

Questa nuova minaccia giunge dopo che alcune settimane fa Duterte aveva ammesso di avere ucciso delle persone durante la sua carriera da sindaco di Davao, durata 22 anni, dicendo di essere andato a volte in moto cercando qualcuno da uccidere. Allora Duterte aveva argomentato che quelle uccisioni facevano parte di legittime operazioni di polizia e alcuni senatori lo hanno avvertito che rischia l'impeachment per questo tipo di commenti. Il capo Onu per i diritti umani, Zeid Ra'ad al-Hussein, ha chiesto un'indagine sulle dichiarazioni di Duterte di avere ucciso persone, e a seguito di questa richiesta Duterte la scorsa settimana ha definito Zeid uno "stupido" e un "idiota" che dovrebbe tornare a scuola.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Usa: Trump in partenza per l'Arizona, visita confine col Messico

"Charlottesville, media disonesti". Scontri a convegno Trump

Il presidente americano parla anche di Messico e Corea del Nord. Spary urticanti sui manifestanti anti-Trump

Barcellona, libero un arrestato. Documento Isis in covo di Alcanar

Un altro imputato resterà in carcere ancora per 72 ore. Negata la cauzione agli altri due. Chemlal: "Volevamo colpire la Sagrada Familia"

Egitto, da Usa stop a 300mln in aiuti: pochi progressi in diritti umani

Usa, stop a 300mln in aiuti a Egitto: pochi progressi diritti umani

Frustrazione per una nuova legge che regola le organizzazioni non governative

Pamela Anderson si schiera con cetacei: Chiudete Marineland ad Antibes

Pamela Anderson si schiera con cetacei: Chiudete Marineland ad Antibes

Si è fatta immortalare davanti a un manifesto del parco con un cartello dell'associazione animalista Peta