Giovedì 13 Ottobre 2016 - 18:30

'Fili sottopelle' o lifting, nuove frontiere della chirurgia estetica

I fili sono fatti di acido polilattico e non fanno male

'Fili sottopelle' o lifiting, le nuove frontiere della chirurgia estetica

Spazio alla chirurgia estetica e alla moda dei cosiddetti 'fili sottopelle'. Nel salotto di 'Pomeriggio 5' la dottoressa Dvora Ancona spiega che "questi fili sono fatti di acido polilattico e non fanno male. La loro durata è variabile: alcuni dopo un paio di mesi sono da cambiare, ma hanno comunque un effetto rivitalizzante". E la showgirl Francesca Cipriani ne approfitta per chiedere "se sia possibile applicarlo anche sui glutei", suscitando l'ilarità in studio. Dvora Ancona, infatti, risponde: "Puoi anche metterlo, ma poi non potrai più saltare!". Ma il professor Pietro Lorenzetti è contrario ai 'fili sottopelle' e consiglia il "lifting, soprattutto dopo i 40 anni perché permettono il ringiovanimento del viso e agisce sui muscoli, a differenza dei fili messi dalla dottoressa Ancona".

In studio c'è anche Ada Alberti che vorrebbe, invece, ridurre il proprio seno: "Sono piccolina e questo seno mi provoca molti dolori alla schiena, ma sono preoccupata dall'intervento". Pietro Lorenzetti però la rassicura: "Non fa assolutamente male, perché si va a intervenire sulla parte adiposa e ghiandolare. Nel giro di 4-5 giorni poi si può ricominciare una normale attività lavorativa". Però Francesca Cipriani, dall'alto della sua settima, le dice "di non ridurre niente".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

vaccini antinfluenzali

Record vaccini nel 2017: 123 milioni di bambini nel mondo

Nove su dieci sono protetti da difterite-tetano-pertosse

campagna di vaccinazione contro influenza suina

Vacanze all'estero: i vaccini consigliati per viaggiare sicuri

Le raccomandazioni della Società italiana malattie infettive e tropicali

Boom eterologa nel 2016: +121% coppie trattate, +142% bimbi nati

I dati del ministero della Salute sull'applicazione della legge 40 sulla procreazione medicalmente assistita

Scoperto il meccanismo che causa crescita metastasi al cervello

Lo studio è stato effettuato dalla Neuro-oncologia dell'ospedale Molinette di Torino e dai ricercatori del Cnr (CNIO) di Madrid