Martedì 03 Luglio 2018 - 13:15

Aggressione Bettarini, fermato: "Mi spiace per lui ma io non c'entro"

Uno dei 4 ragazzi accusati di aver accoltellato Niccolò si difende in attesa dell'interrogatorio

"Sono dispiaciuto per lui, ho saputo solo in carcere che è il figlio di Bettarini, non sono io l'autore di quel gesto e non ho visto chi è stato". Si è difeso così Alessandro Ferzoco, il 24enne fermato assieme ad altri tre per il tentato omicidio di Niccolò Bettarini, figlio di Stefano e Simona Ventura.

Ferzoco, assistito dall'avvocato Mirko Perlino, ha parlato martedì mattina con il suo legale che è andato a trovarlo in carcere, dove si trova dopo essere sttao fermato per l'aggressione avvenuta davanti alla discoteca 'Old Fashion' nella notte tra sabato e domenica scorsa. Ferzoco e gli altri tre fermati affronteranno mercoledì l'interrogatorio di garanzia davanti al gip Stefania Pepe.
 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Mafia, due milioni di risarcimento alla famiglia del 13enne ucciso per vendetta

Giuseppe Di Matteo sequestrato e sciolto nell'acido perché il padre era un pentito

Cielo tra sole e nuvole, poi arrivano i temporali: il meteo del 22 e 23 luglio

Per i meteorologi del Centro Epson Meteo, tempo instabile da nord a sud. Settimana con caldo nella norma

Operazione 'Gramigna' dei Carabinieri.Scacco al clan Casamonica

'Ndrangheta, agguato nel Reggino: ucciso un uomo, ferito grave bambino

I killer hanno aperto il fuoco in un terreno di proprietà del 39enne, pregiudicato e ritenuto appartenente all'omonima cosca. Grave il bimbo di 10 anni che era con lui

Prima prova di maturità al liceo Manzoni in via orazio

Maturità, Miur: cresce percentuale promossi, oltre 6mila i 100 e lode

Le rivelazioni del ministero sui primi risultati relativi agli Esami di Stato della scuola secondaria di II grado. In Puglia gli studenti migliori