Giovedì 01 Novembre 2012 - 08:50

Fiat, Marchionne: Monti mi ha detto 'Grazie, decisione stoica'

IMG

Torino, 1 nov. (LaPresse) - "Avete scritto che ieri (due giorni fa per chi legge, ndr) ci siamo sentiti. E' vero. Mi ha detto solo: 'Decisione stoica, la ringrazio'". Così Sergio Marchionne, in una intervista al Corriere della sera, conferma la telefonata con il premier Mario Monti, che lo avrebbe ringraziato per la scelta di non chiudere stabilimenti in Italia. "Quella di Monti - aggiunge Marchionne - è un'Italia diversa da quella che ho conosciuto in questi anni. E' quella per cui si può scommettere".

Marchionne torna poi sulla scelta di mettere in mobilità 19 operai per far posto agli iscritti Fiom reintegrati dal giudice del lavoro a Pomigliano: "E' totalmente coerente - spiega -. La cassa integrazione - aggiunge - è arrivata anche lì. Non c'è lavoro sufficiente, dove metto anche solo un assunto in più? Risponda la Fiom. Ma non accetto lezioni di democrazia".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Geely Automobile smentisce al momento piani di acquisizione Fca

Geely Automobile smentisce al momento piani di acquisizione Fca

La testata Automotive News aveva parlato dell'interesse di diversi produttori cinesi per Fiat Chrysler Automobiles

Istat, nel secondo trimestre il Pil cresce dello 0,4%: +1,5% annuo

Istat, nel secondo trimestre il Pil cresce dello 0,4%: +1,5% su anno

Era dal secondo trimestre del 2011 che il Pil non segnava una crescita così significativa. Genitloni: "Meglio delle pevisioni"

Francoforte, la conferenza stampa del presidente BCE Mario Draghi

Germania dalla Corte europea contro aiuti Bce alla zona euro

Il presidente della corte federale ha dichiarato che "esistono ragionevoli motivi' per credere che l'acquisto di titoli di Stato sia stato illegale

In Uk restano banconote con grasso, alternativa è olio di palma

In Uk restano banconote con grasso, alternativa è olio di palma

Anche dopo le proteste di animalisti e vegani, la Bank of England ha deciso che non modificherà la composizione del polimero 'incriminato'