Martedì 25 Aprile 2017 - 11:45

Pellegrini: Sarò a Tokyo 2020 non chiudo con una sconfitta

"Alla fine ho capito che la sfida è con se stessi e questa scelta l'ho fatta per me"

Federica Pellegrini: Sarò a Tokyo 2020 non chiudo con una sconfitta

 "Ho deciso che parteciperò alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Alla fine ho capito che la sfida è con se stessi e questa scelta l'ho fata per me: non potevo smettere quello che ho fatto per una vita e finire con un ricordo così, un quarto posto, una medaglia mancata di pochissimo a Rio. Non volevo chiudere la mia carriera così". Federica Pellegrini annuncia in un'intervista esclusiva pubblicata dal settimanale 'Chi' nel numero in edicola da mercoledì 26 aprile, la sua intenzione di continuare a gareggiare fino ai prossimi giochi olimpici, smentendo così le voci di un suo possibile ritiro. Una decisione coraggiosa per l'atleta italiana più medagliata, che comporta scelte precise anche nella vita privata.

"Una donna sente quando arriva il momento anche per fare dell'altro", ha detto la campionessa a 'Chi'. "Forse ho deciso di spostare tutto in avanti proprio perché quel momento per me non è ancora arrivato, non mi sento pronta a spostare l'attenzione sulla famiglia. Ma io non è che mi sento in ritardo rispetto a una tabella di marcia prestabilita. Forse ho scelto di continuare a nuotare anche perché voglio farlo nel migliore dei modi e la vittoria di dicembre (ai mondiali in vasca corta a Windsor, in Canada, ndr) mi ha aiutato in parte a cancellare quel brutto ricordo. E poi anche perché non mi sento pronta per affrontare altre cose che, in fondo, non vano programmate. Non è ancora il momento di fare un'altra vita".

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Tour de France 2018 - Tappa nove

Ciclismo, Tour de France: Degenkolb vince tappa pavè, Van Avermaet in giallo

La Grande Boucle ripartirà martedì con la decima tappa, la prima di alta montagna

Giro d’Italia donne: Van Vleuten conquista lo Zoncolan e ipoteca la maglia rosa

L'olandese anticipa Moolman e Spratt con uno scatto a tre chilometri dal traguardo e vola a tre minuti e mezzo di vantaggio nella generale

Tour de France 2018 - Ottava tappa

Ciclismo, Tour: bis Groenewegen nell'ottava tappa, Van Avermaet in giallo

Declassati per reciproche scorrettezze André Greipel e Fernando Gaviria, che si erano posizionati al secondo e al terzo posto

Giro d’Italia donne: sprint Vos a Breganze. Van Vleuten si tiene la maglia rosa

La fuoriclasse olandese chiude davanti alla Longo Borghini e alla connazionale Brand. Ventesima la leader della generale, che ha ancora un gran margine sulle avversarie. Sabato tappa decisiva con arrivo sullo Zoncolan, dalle 17:00, su LaPresse