Mercoledì 30 Novembre 2016 - 09:45

Federazione Argentina dopo tragedia: Calciatori a disposizione del Chapecoense

La squadra era a bordo dell'aereo precipitato in Colombia, vicino Medellin

Federazione Argentina dopo tragedia: Calciatori a disposizione del Chapecoense

La Federazione calcistica dell'Argentina (Asociación del Fútbol Argentino, Afa), assieme ai club che la compongono, mette a disposizione del club brasiliano Chapecoense alcuni giocatori che potranno unirsi alla squadra per "contribuire alla ricostruzione" della formazione, dopo l'incidente aereo in Colombia che ha coinvolto il team. "Il club Chapecoense e tutta la comunità di Chapecó - si legge in una nota dell'Afa - stanno affrontando una tragedia irreparabile, che richiede la solidarietà delle federazioni sorelle". I club argentini "mettono a disposizione" la cessione di calciatori per "contribuire alla ricostruizione di una squadra che sarà onorata dalla memoria di tutti". Il Chapecoense aveva in programma di sfidare oggi a Medellín, in Colombia, l'Atletico Nacional, nella finale della Copa Sudamericana.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Argentina, offese al guardialinee: Messi squalificato per quatto turni

Argentina, offese al guardialinee: Messi squalificato per quatto turni

Lo ha comunicato la Fifa che lo ha sanzionato per le parole ingiuriose durante il match vinto dell'Albiceleste per 1-0 sul Cile

Benarrivo: Il paragone Sacchi-Ventura è decisamente ardito

Benarrivo: Il paragone Sacchi-Ventura è decisamente ardito

"Sono contesti e pressioni diverse", spiega l'ex terzino della nazionale

'L'Equipe' si scusa con Verratti: Non era in locale prima di Barça-Psg

'L'Equipe' si scusa con Verratti: Non era in locale prima di Barça-Psg

"Abbiamo avuto la certezza che le informazioni erano false e fornite da fonti esterne malintenzionate"

Argentina, insulti a guardalinee: Messi rischia fino a 4 turni di stop

Argentina, insulti a guardalinee: Messi rischia fino a 4 turni di stop

Aperto un procedimento per il "linguaggio offensivo, non appropriato e osceno" utilizzato durante il match contro il Cile