Giovedì 16 Febbraio 2017 - 10:00

Fca, vendite in Europa +15,2% a gennaio, quota mercato al 7%

A gennaio sono state 63.500 le immatricolazioni in Europa del marchio Fiat

Fca, vendite in Europa +15,2% a gennaio, quota mercato al 7%

 Il gruppo Fiat Chrysler Automobiles ha registrato un aumento delle vendite nell'area Ue più i Paesi Efta del 15,2% a gennaio, registrando 83.780 vetture. È quanto emerge dai dati Acea. La quota di mercato di Fca è salita al 7% dal 6,6% dello stesso mese dello scorso anno. A parte Jeep, che registra un lieve calo delle immatricolazioni (-5,6%), crescono tutti i marchi: Fiat (+17,3%), Alfa Romeo (+31,4%) e Lancia/Chrysler (+2,5%). Oltre alla crescita registrata in Italia (+12,7%), Fca ha ottenuto risultati positivi in quasi tutte le principali nazioni europee: in Germania (+22,7% contro il 10,5% del mercato), in Francia (+19% rispetto al 10,6% del mercato) e in Spagna (+32,2% contro il +10,6% del mercato).

A gennaio sono state 63.500 le immatricolazioni in Europa del marchio Fiat, con la quota che è cresciuta al 5,3% rispetto al 4,9% di gennaio 2016. Panda e 500 restano le due vetture più vendute del segmento A con una quota aggregata del 31,6%. Lancia/Chrysler segna invece a gennaio una quota stabile allo 0,5%, con la Ypsilon che ha visto un incremento delle immatricolazioni del 2,8% in Europa e del 4% in Italia.

L'effetto Giulia continua a contribuire sensibilmente ai risultati di Alfa Romeo. A gennaio le immatricolazioni del Biscione sono state 6 mila, il 31,4% in più di gennaio 2016, per una quota in aumento di 0,1 punti percentuali allo 0,5%. Il marchio Jeep ha immatricolato 7.400 vetture per una quota dello 0,6%. A gennaio il brand ha accresciuto le vedite in Francia dell'1,5%. Il marchio di lusso Maserati, infine, a gennaio ha immatricolato 995 vetture.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ferrero compra dolci Usa di Nestlé, affare da 2,4 mld euro

Con l'acquisizione, Ferrero diventa la terza più grande azienda dolciaria negli Stati Uniti

Ryanair baggage rules

Ryanair, cambiano le regole: trolley in stiva, altrimenti si paga

La low cost irlandese modifica le condizioni del bagaglio a mano. Quello grande resta gratuito ma non si può portare in cabina, a meno che non si acquisti l'imbarco prioritario

Roma, convegno 'Le reti di imprese: profili di diritto nazionale ed europeo'

Oggi alle 9.30 in Sala Vanvitelli, presso l'Avvocatura generale dello Stato

Lo scalo Ryanair dell'aeroporto di Orio al Serio

Ryanair, sciopero il 10 febbraio. Sindacati: "Serve confronto serio"

Sul tavolo il contratto collettivo di lavoro e le tutele sociali di tutto il personale