Venerdì 15 Aprile 2016 - 11:30

Fca, Marchionne: Partita alleanze mai chiusa

"Se ci fosse una fusione domani mattina, sarei io a farla", ha scherzato Marchionne

Sergio Marchionne

"La partita delle alleanze non è stata mai chiusa. Quando accadrà (una fusione, ndr) molto probabilmente io non ci sarò io, perché sarà nel futuro. Quello che interessa a me adesso non si può fare". Così l'a.d. di Fca, Sergio Marchionne, a margine dell'assemblea dei soci ad Amsterdam, rispondendo ai giornalisti in merito a un eventuale consolidamento con un altro 'big' dell'auto e in particolare con General Motors, che per un'alleanza "sarebbe la migliore sui numeri". 

"Certo, se una fusione ci fosse domani mattina, sarei io a farla", ha scherzato Marchionne con i cronisti, sottolineando che a lui interesserebbe un accordo con General Motors e ricordando che ci sono cinque grandi costruttori possibili per una fusione. Oltre a Gm, ci sarebbero Toyota, la tedesca Volkswagen, Ford e Hyundai/Kia, sulla quale Marchionne ha precisato: "I sudocoreani non si sposano". Secondo il manager italo-canadese, un consolidamento prima o poi "accadrà, molto probabilmente accadrà" perché necessario al settore. Il mandato dell'a.d. di Fca scade nel 2018 e al termine Marchionne ha annunciato da tempo di l'intenzione di lasciare.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

PD - Sit in del Partito democratico sotto la sede dell?Agcom

Fatturazione ogni 4 settimane: stop per legge, ma le Telco vanno avanti

AgCom e Parlamento sono intervenuti, ma le compagnie telefoniche continuano a proporli. Per i consumatori un danno da un miliardo all'anno

Euro sign seen at former ECB headquarters in Frankfurt

La PA italiana paga a oltre 100 giorni. Deferita alla Corte Ue

A tre anni dalla prima denuncia, situazione deprecabile. Il pubblico deve alle aziende circa 64 miliardi

Milano, presidio contro mamma licenziata da IKEA

Istat, aumentano gli occupati. Ma sono a tempo determinato

Occupazione in crescita, ma qualitativamente discutibile. Diminuiscono gli "scoraggiati"

AUT, Jahresrückblick 2017

Volano i bitcoin. La criptomoneta elettronica vale 12mila dollari

Il loro valore continua a salire. C'è timore di una bolla che potrebbe esplodere, ma anche la possibilità che salgano ancora