Lunedì 06 Febbraio 2017 - 11:15

Fca, giro del mondo in 133 giorni con Fiat Tipo: 22 nazioni e 122 città

Partita lo scorso 13 agosto direttamente dallo stabilimento turco di Tofas a Bursa

Fca, giro del mondo in 133 giorni con Fiat Tipo: 22 nazioni e 122 città

 Una Fiat Tipo a 4 porte di serie è partita per il giro del mondo lo scorso 13 agosto direttamente dallo stabilimento turco di Tofas a Bursa. Dopo la Turchia, la vettura ha attraversato Bulgaria, Grecia, Romania e Ucraina e successivamente è entrata in Russia. Qui, ha percorso la via che costeggia la nota tratta ferroviaria della Transiberiana, viaggiando 11 ore al giorno, per 8 giorni totali, senza alcun problema tecnico. Il viaggio è poi proseguito in Giappone, dove la vettura si è imbarcata per raggiungere, via nave, il Messico. Il viaggio è poi proseguito con 40 giorni di navigazione con cui sono stati coperti i 6.000 chilometri di Oceano Atlantico che separano il Messico dalla Gran Bretagna.

Sbarcata sulle coste inglesi, la Fiat Tipo ha attraversato 14 diversi Paesi europei, tra i quali Olanda,  Germania, Francia, Svizzera, Austria, Italia e quindi rientro in Turchia. Il World Tour è stato in realtà un 'test drive' durissimo che, nelle oltre 400 ore di guida totali, ha dimostrato  l'affidabilità e il comfort della vettura sulle diverse strade affrontate e nelle condizioni climatiche e meteorologiche più avverse. Fca ha precisato che l'impresa è stata realizzata con una Tipo di serie e non preparata, quindi del "risultato della bontà del 'progetto Tipo' che ha visto impegnato, per oltre 3 anni, un team di oltre 2.000 tecnici e specialisti e registrato quasi 9 milioni di chilometri di test nelle più estreme condizioni e latitudini".
 

Scritto da 
  • redazione
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ferrero compra dolci Usa di Nestlé, affare da 2,4 mld euro

Con l'acquisizione, Ferrero diventa la terza più grande azienda dolciaria negli Stati Uniti

Ryanair baggage rules

Ryanair, cambiano le regole: trolley in stiva, altrimenti si paga

La low cost irlandese modifica le condizioni del bagaglio a mano. Quello grande resta gratuito ma non si può portare in cabina, a meno che non si acquisti l'imbarco prioritario

Roma, convegno 'Le reti di imprese: profili di diritto nazionale ed europeo'

Oggi alle 9.30 in Sala Vanvitelli, presso l'Avvocatura generale dello Stato

Lo scalo Ryanair dell'aeroporto di Orio al Serio

Ryanair, sciopero il 10 febbraio. Sindacati: "Serve confronto serio"

Sul tavolo il contratto collettivo di lavoro e le tutele sociali di tutto il personale