Venerdì 11 Novembre 2016 - 15:45

Fca e Cnh Industrial: impegno e sfida per l'Africa

In grado di rispondere a diverse esigenze di un mercato in crescita

Fca e Cnh Industrial: impegno e sfida per l'Africa

Ieri a Roma, Fiat Chrysler Automobiles e CNH Industrial hanno partecipato al convegno 'L'Africa e noi. Sfide e prospettive comuni alla luce dell'African Economic Outlook 2016'. Organizzato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale insieme alla rivista Limes, ha visto la partecipazione di numerose autorità italiane ed estere. In questa occasione, sono intervenuti Fabrizio Cordoni (Head of Sales and Marketing Africa in FCA) e Michele Ziosi (Head of Institutional Relations per la regione EMEA, Europa, Medio Oriente e Africa e APAC, Asia Pacifico).

Numerosi i temi affrontati. "FCA è in grado di rispondere alle diverse esigenze di un mercato diversificato e in forte crescita come quello africano, con prodotti studiati specificatamente per questi mercati", afferma Cordoni. "Per il futuro - continua - la filosofia di sviluppo worldwide di FCA è quella di investire sui territori e sulle realtà locali creando strategie di sviluppo globale, formando il personale, ampliando la rete commerciale".

Michele Ziosi ha poi commentato: "L'Africa sta sicuramente crescendo e offre importanti opportunità in molti settori, dalle infrastrutture ai trasporti, dall'agricoltura all'energia. Tuttavia non mancano le sfide". Sfide che è possibile vincere anche grazie alla radicata presenza nel continente di aziende come CNH Industrial. Infatti, la Società, attraverso i suoi numerosi marchi, vanta un'estesa rete commerciale che copre la quasi totalità dei Paesi africani. La strategia di FCA e CNH Industrial è così infine riassunta da Ziosi: "Noi stiamo investendo per intercettare il potenziale locale e per svilupparlo, impegnandoci non solo a lavorare in Africa, ma soprattutto con l'Africa".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Istat, il 28,7% dei residenti in Italia è a rischio povertà

Istat, il 28,7% dei residenti in Italia è a rischio povertà

Secondo il report, è cresciuto anche il divario tra le famiglie ricche e quelle povere

Nomine, privatizzazioni e fusioni: le eredità scomode di Renzi

Nomine, privatizzazioni e fusioni: le eredità scomode di Renzi

Nei primi mesi del 2017 scadranno i consigli di amministrazione di tutte le principali società con primo azionista lo Stato

Mps, adesioni sui bond superano 1 miliardo di euro

Mps, adesioni sui bond superano 1 miliardo di euro

I dati definitivi saranno resi noti il 5 dicembre

Ilva, intesa preliminare con famiglia Riva per sblocco 1,3 miliardi

Ilva, intesa preliminare con famiglia Riva per sblocco 1,3 mld

Di questi, 1,1 miliardi sono per il piano ambientale