Mercoledì 03 Febbraio 2016 - 20:15

Fca, a febbraio arriva bonus efficienza: 990 euro a operai

Ai dipendenti di Cnh Industrial andranno invece 825 euro lordi

L'ad di Fca  Sergio Marchionne

Vale in media 990 euro lordi per i dipendenti italiani di Fiat Chrysler Automobiles il premio per i risultati 2015, che l'a.d. Sergio Marchionne ha definito "fenomenali" presentandoli agli analisti. Si tratta del primo bonus di efficienza dall'accordo di luglio con i sindacati firmatari del contratto aziendale, che ha legato le retribuzioni all'andamento dei conti, e arriverà nella busta paga di febbraio. Ai dipendenti di Cnh Industrial andranno invece 825 euro lordi. Una parte della retribuzione variabile è stata già versata agli 86.000 dipendenti complessivi dei due gruppi. Considerando gli anticipi, per l'anno passato ai dipendenti Fca sono andate in media 1.360 euro, in Cnh 1.115 euro.

 

Il bonus è stato annunciato nell'incontro di oggi, nella sede storica di Fiat a Roma, tra Fca e Cnh e le segreterie nazionali di Fim, Uilm, Fismic. La Fiom, non presente al tavolo, ha affermato che il premio "non è per tutti" e "fa risparmiare l'azienda" perché non incide sugli istituti contrattuali o di legge, ferie, permessi, tredicesima e Tfr. Hanno esultato invece i sindacati del 'sì'. La Uilm ha ammesso "differenze rilevanti fra i vari siti", ma ha sottolineato i "primi frutti" della nuova premialità sui salari. La Fim ha fatto notare che "anche i cassintegrati hanno avuto per intero le 330 euro di redditività", la parte del bonus già versata. Fca ha spiegato che il premio di efficienza è pari in media al 4,5% delle retribuzioni contrattuali, e l'importo, insieme alle somme già erogate trimestralmente nello scorso anno, porta l'incremento retributivo medio riferito al 2015 al 6%. Per i dipendenti di Cnh Industrial il bonus è pari al 3,75% delle retribuzioni contrattuali e, unito alle somme già erogate trimestralmente nello scorso anno, porta l'incremento retributivo medio del 2015 al 5,25%.

 

I risultati di efficienza produttiva variano a seconda delle performance realizzate da ogni singola unità produttiva, misurate dal sistema World Class Maunfacturing. È questa la parte di premio che differenzia quanto entrerà nelle tasche di un lavoratore, piuttosto che in quelle di un altro. Secondo i dati della Fim Cisl, i più 'fortunati' - non considerando la quota già versata - sono gli addetti di Pomigliano e Verrone, a cui vanno 1.476 euro lordi per l'efficienza. A Melfi, dove si producono 500X e Jeep Renegade, il premio di febbraio è di 1.230 euro. A Mirafiori il bonus si ferma a 768,75 euro. La Fim ha poi risposto alla Fiom. Secondo i metalmeccanici Cisl, se si fosse seguita la linea dei 'cugini' della Cgil e "non si fossero fatti i contratti per il 2015" il risparmio per i due gruppi ammonterebbe a "446 milioni di euro, senza calcolare il costo per i contributi". Secondo la Fiom, invece, "il mancato aumento dei minimi tabellari ha determinato una perdita per i lavoratori di Fca e Cnh Industrial di circa 75 euro lordi al mese pari a 975 euro".

Scritto da 
  • Lorenzo Allegrini
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Dallo smartphone diagnostico alla cura delle api. Ecco i premi Marzotto 2017

Assegnati a Roma al teatro Brancaccio. Due milioni e mezzo di euro a sostegno di start up e imprese innovative

Assemblea Abi a Roma

Ocse: "Cala rapporto tasse/Pil, Italia al sesto posto nell'area"

Il rapporto tra tasse e Pil è sceso di quattro decimi di punto rispetto al 2016

Milano, manifestazione Cgil Cisl e Uil

Pensioni, governo apre su donne e giovani. Ma a Cgil non basta: sindacati divisi

Gentiloni: "Paccheto importante e sostenibile". Camusso: "Insufficiente, 2 dicembre mobilitazione"