Venerdì 14 Luglio 2017 - 16:00

Fascismo, comunità ebraica: Fatti Chioggia e Verona gravi e pericolosi

"Preoccupati che Salvini si metta a disposizione per le spese legali del titolare dello stabilimento"

Fascismo, comunità ebraica: Fatti Chioggia e Verona gravi e pericolosi

"L'episodio dello stabilimento balneare di Chioggia e i cori dei tifosi del Verona in cui si inneggiava ad Adolf Hitler sono due fatti gravi e pericolosi la cui vicinanza temporale dovrebbe far riflettere. Siamo preoccupati dalla reazione del segretario della Lega Matteo Salvini che si mette a disposizione per le spese legali del titolare dello stabilimento o che definisce goliardia (seppur condannando) i cori di esaltazione al leader nazista invitando politica e magistratura ad occuparsi di cose serie. Lo comunica in una nota alla stampa Ruth Dureghello, presidente della Comunità Ebraica di Roma.

"Fascismo e nazismo sono cose serie e bene fa la magistratura a intervenire direttamente per sanare ogni forma di illegalità. Chiudere una pagina della storia che comprende la Shoah come se si trattasse di un fatto ininfluente e superato è un errore pericoloso. Non abbiamo preclusioni nei confronti di nessuno e in passato lo abbiamo dimostrato, ma forse è arrivato il momento di chiarire se la linea attuale permette ambiguità che invece non possono essere tollerate".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Torino, crollato un pezzo della scenografia della Turandot al Regio

Torino, cade pezzo di scenografia al Teatro Regio: feriti due coristi

L'incidente durante il secondo atto della Turandot

Fontane prese d'assalto dai turisti

Cambia il clima: gli ultimi tre anni tra i più caldi di sempre

Uno studio OMM. Anche il 2017 si colloca ai livelli degli altri due confermando una tendenza. Forte il riscaldamento Artico

Milano, presidio memoria lavoratori della Lamina

Milano, incidente sul lavoro in un'azienda: morto il quarto operaio

Era sopravvissuto ma è rimasto in condizioni critiche per giorni. Nella disgrazia hanno perso la vita altri tre colleghi: uno era il fratello