Mercoledì 02 Marzo 2016 - 15:15

Facebook, scarcerato in Brasile vice presidente America Latina

Dzodan era stato arrestato per non aver rispettato l'ordine del tribunale sullo sblocco di dati WhatsApp

Facebook, scarcerato in Brasile vice presidente America Latina

Il tribunale dello Stato brasiliano del Sergipe ha revocato l'ordine di carcerazione preventiva per il vice presidente di Facebook in America Latina, l'argentino Diego Dzodan, arrestato ieri a San Paolo. Stando a quanto riportato dalla Corte, il magistrato Ruy Pinheiro ha accettato la richiesta della difesa, secondo cui Dzodan avrebbe dovuto essere liberato stamane, dopo aver trascorso la notte in un carcere a seguito della deposizione in una sede della polizia federale.

L'argentino era stato arrestato a seguito di un mandato di carcerazione preventiva deciso dal giudice Marcel Maia Montalvao, del Sergipe. Aveva ritenuto che non avesse rispettato un ordine di tribunale, ostacolando così il lavoro degli inquirenti che chiedevano l'accesso a dati di WhatsApp in merito a un'indagine su traffico di droga.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Macron alla Casa Bianca

Trump riceve Macron: dall'accordo sull'Iran all'elogio di Kim Jong-un

Conferenza stampa congiunta alla Casa Bianca. Il presidente francese: "Insieme combatteremo il terrorismo"

Spagna, Palma vieta affitto di appartamenti a turisti dopo proteste residenti

Il divieto dopo vari studi che hanno rivelato che solo 645 degli 11mila avvenivano con le adeguate licenze

Parigi, meeting annuale Vivendi 2018

Francia, Bolloré in stato di fermo per corruzione: avrebbe pagato tangenti in Africa

Il miliardario, primo azionista di Vivendi, sarebbe implicato in una vicenda legata a concessioni portuali in Togo e Guinea. Marina Berlusconi: "Lui come Attila. Arrogante e senza strategia"

A Toronto un furgone piomba sul marciapiede travolgendo i passanti

Strage a Toronto, furgone travolge pedoni: 10 morti. Arrestato autista 25enne incensurato

Il giovane al volante è piombato sul marciapiede della Yonge Street. Ancora da capire il movente