Mercoledì 02 Marzo 2016 - 15:15

Facebook, scarcerato in Brasile vice presidente America Latina

Dzodan era stato arrestato per non aver rispettato l'ordine del tribunale sullo sblocco di dati WhatsApp

Facebook, scarcerato in Brasile vice presidente America Latina

Il tribunale dello Stato brasiliano del Sergipe ha revocato l'ordine di carcerazione preventiva per il vice presidente di Facebook in America Latina, l'argentino Diego Dzodan, arrestato ieri a San Paolo. Stando a quanto riportato dalla Corte, il magistrato Ruy Pinheiro ha accettato la richiesta della difesa, secondo cui Dzodan avrebbe dovuto essere liberato stamane, dopo aver trascorso la notte in un carcere a seguito della deposizione in una sede della polizia federale.

L'argentino era stato arrestato a seguito di un mandato di carcerazione preventiva deciso dal giudice Marcel Maia Montalvao, del Sergipe. Aveva ritenuto che non avesse rispettato un ordine di tribunale, ostacolando così il lavoro degli inquirenti che chiedevano l'accesso a dati di WhatsApp in merito a un'indagine su traffico di droga.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Sede Ema, oggi il verdetto

Agenzia del farmaco, il sorteggio decide per Amsterdam

La terza votazione è finita 13 a 13. Milano sfortunata nell'estrazione. Vola via un indotto da 1,7 miliardi all'anno. Gentiloni: "Che beffa!"

Cavo dell'iPhone danneggiato: muore folgorata 14enne vietnamita

Le Thi Xoan è deceduta durante la notte, col telefono attaccato alla presa

Ema, attesa per la scelta della sede: Milano spera, Bratislava favorita

L'Unione europea si prepara a designare le città che ospiteranno l'Agenzia europea del farmaco e l'Autorità bancaria europea

Golpe in Zimbabwe: il presidente Mugabe nelle mani dell'esercito

Zimbabwe, Cnn: Mugabe accetta di dimettersi, immunità per lui e moglie

Il presidente ha deciso di lasciare e ha già scritto la lettera