Venerdì 09 Settembre 2016 - 17:00

Facebook nel mirino dell'antitrust Ue per privacy di Whatsapp

Ma questo, fa sapere la commissaria Ue alla concorrenza, non significa che il social abbia violato in toto le regole del blocco

Facebook nel mirino dell'antitrust Ue per privacy di Whatsapp

I problemi di Facebook con le autorità di regolamentazione europee sulla privacy non significano automaticamente che il social network abbia violato le regole antitrust del blocco. Lo ha detto la commissaria Ue alla Concorrenza, Margrethe Vestager, nel testo di un discorso da tenere a Copenaghen, come riporta il sito di Reuters. Facebook è finita nel mirino dell'antitrust Ue per la politica sulla privacy del servizio di messaggistica Whatsapp, che appartiene al social network.

In particolare, dice Vestager, "l'autorità tedesca teme che Facebook possa aver costretto i propri utenti ad accettare termini di privacy che non sono in linea con le norme sulla protezione dei dati". "Come i nostri colleghi tedeschi giustamente sottolineano, anche se Facebook ha infranto queste regole, questo non significa automaticamente che abbia anche violato le regole della concorrenza", ha aggiunto.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Mark Fields lascia la carica di ceo

Ford, Mark Fields lascia la carica: James Hakett nuovo ceo

Fields ha deciso di ritirarsi da Ford sopo una carriera di successo

Patto Parigi-Berlino per rafforzare Eurozona: idee entro luglio

Patto Parigi-Berlino per rafforzare Eurozona: idee entro luglio

Gruppo di lavoro lanciato dal ministro Schaeuble con l'omologo Le Maire

L'Ue grazia l'Italia: Ok a manovra di correzione, reintrodurre Imu per redditi alti

L'Ue all'Italia: Ok a manovrina, reintrodurre Imu per redditi alti

Ma il ministro Padoan replica: "Non è una buona idea apportare modifiche su una tassa appena cambiata"