Giovedì 26 Gennaio 2017 - 19:30

F1, indiscrezione dalla Spagna: Nuova Ferrari dedicata a Bianchi

Ufficialmente la nuova monoposto sarà svelata il 24 febbraio, ma la banca Banco Santander, sponsor della Rossa, si è fatta 'scappare' un tweet

F1, indiscrezione dalla Spagna: Nuova Ferrari dedicata a Jules Bianchi

 Il nome della Ferrari che prenderà parte al Mondiale di Formula 1 2017 dovrebbe essere SF17-JB in ricordo di Jules Bianchi, il pilota francese scomparso il 17 luglio 2015 dopo nove mesi di come susseguenti all'incidente nel Gran Premio di Suzuka in Giappone. SF sta per Scuderia Ferrari, 17 per 2017 e JB sono appunto le iniziali dello sfortunato pilota francese. Ufficialmente la nuova monoposto del Cavallino sarà svelata a Maranello il prossimo 24 febbraio, ma la banca spagnola Banco Santander sponsor della Rossa si è fatta 'scappare' un tweet in cui chiede ai suoi follower: "In onore di chi sarà nominata la nuova Ferrari"?. Il tweet ha ovviamente fatto subito il giro del web e nel giro di pochi minuti è stato rimosso. Ma ormai era troppo tardi e sulla stampa spagnola la novità era ormai scoperta. Bianchi era legato alla Ferrari in quanto aveva fatto parte della Ferrari Driver Academy.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

MotoGp, Dovizioso trionfa in Austria davanti a Marquez

MotoGp, Dovizioso trionfa in Austria davanti a Marquez

Terzo Dani Pedrosa sull'altra Honda. Rossi settimo

MotoGp, Marquez in pole in Austria davanti alle Ducati, Rossi settimo

MotoGp, Marquez in pole in Austria davanti alle Ducati, Rossi settimo

Meglio del 'Dottore' ha fatto con l'altra Yamaha Maverick Vinales, quarto a mezzo secondo da Lorenzo

MotoGp in Austria, Marquez leader nelle terze libere: Rossi risale al quinto posto

MotoGp in Austria, Marquez leader nelle terze libere

Terzo a sorpresa Andrea Iannone a 484 millesimi dallo spagnolo

MotoGp, Rossi: Siamo stati sfortunati e un po' somari

MotoGp, Rossi: Siamo stati sfortunati e un po' somari

Quarto al traguardo: "Sono contento, stavolta la responsabilità non è tutta mia, ce la dividiamo..."