Martedì 20 Gennaio 2015 - 13:55

F1, anticipato inizio Gp Australia, Malesia, Cina, Giappone e Russia contro rischio oscurità

IMG

Londra (Regno Unito), 20 gen. (LaPresse/PA) - La Formula 1 ha deciso di anticipare di un'ora rispetto al 2014 cinque delle gare in calendario nel Mondiale 2015 per motivi di sicurezza dopo l'incidente occorso a Jules Bianchi in Giappone lo scorso ottobre. Il Gran Premio di apertura di Albert Park a Melbourne, in Australia, in programma il 15 marzo inizierà alle 16.00 ora locale (le 6 del mattino in Italia). Il Gp di Malesia in programma il 29 marzo inizierà alle 15.00 ora locale, le 9 del mattino ora italiana.

 

Il Gran Premio di Cina del 12 aprile partirà invece alle 14 ora locale, quando in Italia saranno le 8 del mattino. Il Gp del Giappone del 27 settembre inizierà alle 14.00 ora locale, le 7 del mattino in Italia. Infine il Gran Premio di Russia dell'11 ottobre partirà alle 14.00 ora locale quando in Italia saranno le 13.00. Lo hanno deciso i membri della Formula One Management (UFM) che hanno già inviato il documento alle scuderia e alle emittenti televisive.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Moto GP, prove libere Gran Premio d'Austria

MotoGp, Austria: Ducati vola sull'asciutto, Marquez ok sul bagnato

Saranno Marc Marquez e le Ducati a contendersi con ogni probabilità la vittoria in Austria

FILES-GOLF-AUS-LYLE

Addio a Jarrod Lyle, il golfista muore a 36 anni

Ucciso dalla leucemia, lascia due bambini. E' mancato proprio la vigilia del Pga Championship che comincia oggi in Connecticut

Parata militare per la Festa della Repubblica

Invictus Games, il 'giallo' del normodotato che gioca a rugby in carrozzina

Tante le reazioni di militari, disabili e non, e dei loro familiari a questa vicenda che avrebbe suscitato diversi malumori negli ambienti vicini alla Difesa

Olimpiadi Rio 2016, Giovanni Pellielo medaglia d'argento nel tiro a volo

Tiro a volo, Europei: Rossi-Pellielo vincono oro nel trap misto

La coppia azzurra in finale ha commesso solo tre errori conquistando l'oro con 47/50, nuovo Record del mondo ed europeo