Sabato 17 Settembre 2016 - 12:45

Eutanasia, arriva dal Belgio il primo caso su un minorenne

Si tratta dell'unico paese in cui è possibile applicare la morte assistita senza un limite minimo di età

In Belgio primo caso di eutanasia nel mondo su minore

Primo caso al mondo di eutanasia su un minorenne in Belgio, unico Paese in cui è possibile applicare la morte assistita senza limite minimo di età. A riportarlo è il periodico fiammingo 'Het Nieuwsblad'. Il medico che ha praticato l'eutanasia in questo caso ha consegnato questa settimana un'informativa alla Commissione federale di controllo e valutazione dell'eutanasia, spiega il giornale, che non ha però rivelato né l'identità né l'età precisa del bambino, e neanche che tipo di malattia l'abbia portato a chiedere la morte assistita. Il Belgio nel 2014 ha ampliato la legge sull'eutanasia che era in vigore dal 2002 ed è diventato il secondo Paese, dopo l'Olanda, a depenalizzare questa controversa pratica medica per i minorenni, e il primo Paese al mondo a farlo senza alcun limite d'età.

La legge olandese stabilisce che, per ottenere l'eutanasia, la persona debba avere compiuto almeno 12 anni, mentre in Belgio non viene fissata un'età minima ma si prende in considerazione la nozione di "capacità di discernimento" del minorenne. I pazienti adulti che richiedono l'eutanasia devono avere l'opinione favorevole di un medico che certifichi la gravità della sua condizione. Inoltre la normativa prevede che un secondo medico debba essere consultato prima di praticare la morte assistita e che il caso venga sottoposto a una terza opinione per i pazienti che non sono malati terminali.

Quanto a bambini e adolescenti, in Belgio la legge prevede che possono optare per l'eutanasia in casi molto limitati, cioè quando abbiano una "sofferenza fisica insopportabile e la loro morte a breve termine sia inevitabile". In questi casi, devono comunque richiedere l'eutanasia più volte e avere un'autorizzazione scritta dei genitori, oltre che sottoporsi a una valutazione psicologica. L'estensione della legge belga sull'eutanasia ai minorenni è stata molto criticata durante il suo iter parlamentare nel 2014, soprattutto da parte della Chiesa cattolica del Paese.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Charlie Gard, i genitori: "E' troppo tardi, il trattamento e' inutile

Charlie, l'ultima battaglia dei genitori: Lasciatelo morire a casa

Hanno rinunciato alla possibilità di salvare il figlio dalla malattia incurabile di cui soffre, ma ora genitori di Charlie vogliono portare a casa il bambino

Charlie, Bambin Gesù: Fatto il possibile, ma siamo arrivati tardi

Charlie, Bambin Gesù: Fatto il possibile, ma siamo arrivati tardi

Intanto i genitori continuano a lottare per portare il bimbo a casa e lasciarlo morire nella sua culla

Libia, il generale Haftar caccia i terroristi da Bengasi

Libia, bozza accordo Serraj-Haftar: Cessate il fuoco ed elezioni

L'impegno del premier libico Fayez Serraj e il generale Khalifa Haftar a Parigi durante un incontro promosso dal presidente Macron

Donald Trump al  Summit Bechtel National Scout Reserve in West Virginia

Trump pronto al voto contro Obamacare: Tortura americani

Il tycoon battagliero in un tweet: Ho già la penna in mano