Martedì 04 Ottobre 2016 - 14:00

Europarlamento dà il via libera all'accordo di Parigi sul clima

Juncker: "Abbiamo dimostrato che insieme l'Ue può portare risultati"

Europarlamento dà il via libera all'accordo di Parigi sul clima

Il Parlamento europeo ha ratificato l'accordo sul clima di Parigi. "Con l'approvazione della ratifica dell'accordo di Parigi da parte del Parlamento europeo, è stato superato l'ultimo ostacolo. Il processo politico perché l'Unione europea ratifichi l'accordo si è concluso", si legge in un comunicato della Commissione Ue.

Alla seduta di oggi dell'Europarlamento era presente, per l'occasione, anche il segretario generale delle Nazioni unite, Ban Ki-moon. Parlando davanti all'aula riunita in plenaria, Ban ha detto che l'Ue aveva oggi l'opportunità di "fare la storia". Una volta che l'Ue avrà ratificato l'accordo, processo che dovrebbe terminare nelle prossime ore o al massimo giorni, l'accordo avrà ottenuto l'appoggio necessario a entrare in vigore in tempo per il prossimo vertice sul clima, la COP22, che si terrà a Marrakesh dal 7 al 18 novembre. Per entrare in vigore, l'accordo deve avere l'appoggio di almeno 55 firmatari, purché raggiungano almeno il 55% delle emissioni mondiali. L'Ue risulta responsabile del 12% delle emissioni mondiali.

"Oggi abbiamo continuato a mostrare leadership e a provare che insieme l'Unione europea può portare risultati", ha detto il presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker. La ratifica definitiva da parte dei 28 leader Ue dovrebbe giungere a breve: poi venerdì sarà depositata presso le Nazioni unite.

L'accordo sul clima di Parigi mira a tagliare le emissioni di gas serra per tenere "ben al di sotto" dei 2 gradi centigradi l'innalzamento della temperatura media globale rispetto al periodo preindustriale. Finora è stato ratificato da 62 Paesi, che sono responsabili del 52% delle emissioni globali. Cina e Stati Uniti, che sono i Paesi con le maggiori emissioni, hanno ratificato l'accordo questo mese.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Charlie, Bambin Gesù: Fatto il possibile, ma siamo arrivati tardi

Charlie, Bambin Gesù: Fatto il possibile, ma siamo arrivati tardi

Intanto i genitori continuano a lottare per portare il bimbo a casa e lasciarlo morire nella sua culla

Libia, il generale Haftar caccia i terroristi da Bengasi

Libia, bozza accordo Serraj-Haftar: Cessate il fuoco ed elezioni

L'impegno del premier libico Fayez Serraj e il generale Khalifa Haftar a Parigi durante un incontro promosso dal presidente Macron

Donald Trump al  Summit Bechtel National Scout Reserve in West Virginia

Trump pronto al voto contro Obamacare: Tortura americani

Il tycoon battagliero in un tweet: Ho già la penna in mano

Egitto, spari contro bus di cristiani copti a Minya

Egitto, esplode autobomba nel Sinai: 7 morti, 2 sono bambini

Il veicolo era stato intercettato a un checkpoint nella città di Arish