Lunedì 05 Dicembre 2016 - 14:45

Manovra, Eurogruppo: Italia adotti significative misure aggiuntive

La legge è "a rischio di non conformità" con il Patto di stabilità e crescita europeo

Eurogruppo: Italia adotti significative misure aggiuntive

La manovra italiana è "a rischio di non conformità" con il Patto di stabilità e crescita europeo, e "su questa base" per l'Italia "sarebbero necessarie significative misure aggiuntive". Lo scrive l'Eurogruppo che ha esaminato i piani di bilancio dei Paesi dell'eurozona. "Invitiamo l'Italia ad adottare le misure necessarie per garantire che il bilancio 2017 sia compatibile con le norme del braccio preventivo del Patto".

I ministri delle Finanze dell'area dell'euro ricordano lo scostamento della valutazione sul deficit strutturale tra Roma e Bruxelles, con il governo italiano che punta a +0,5% del Pil contro uno sforzo richiesto dalla Commissione di +0,6% del Pil.

"Il livello elevato del debito in Italia rimane un motivo di preoccupazione", evidenzia l'Eurogruppo. "Ricordiamo - prosegue l'organismo europeo - l'impegno di utilizzare le entrate impreviste o i risparmi di spesa imprevisti nel 2017 e di intensificare gli sforzi di privatizzazione per portare il rapporto debito/Pil su un percorso discendente". Bruxelles presenterà una nuova relazione sul debito italiano. Gli altri Paesi a rischio di non conformità sono Belgio, Cipro, Finlandia, Lituania, Portogallo, Slovenia e Spagna.

"Non cambia la situazione economica dell'Italia o delle banche italiane, i problemi che abbiamo oggi sono gli stessi di ieri e che siano affrontati è la nostra preoccupazione. Aspettiamo l'esito del processo politico" aveva detto il presidente dell'Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem in merito all'esito del referendum italiano.  "Per le conseguenze politiche - ha aggiunto Dijsselbloem - dobbiamo capire che succede oggi e cosa decide il presidente". Il presidente dell'Eurogruppo ha sottolineato che "l'Italia è un'economia forte, è una delle più grandi economie dell'eurozona, ha delle istituzioni forti e ci sarà un nuovo governo qualunque cosa succeda che dovrà affrontare la situzione economica". "Aspettiamo l'esito del processo politico, nelle prossime settimane spetterà al presidente prendere l'iniziativa. Aspettiamo, l'azione per affrontare i problemi di alcune banche continuerà", ha concluso.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ryanair baggage rules

Ryanair, cambiano le regole: trolley in stiva, altrimenti si paga

La low cost irlandese modifica le condizioni del bagaglio a mano. Quello grande resta gratuito ma non si può portare in cabina, a meno che non si acquisti l'imbarco prioritario

Roma, convegno 'Le reti di imprese: profili di diritto nazionale ed europeo'

Oggi alle 9.30 in Sala Vanvitelli, presso l'Avvocatura generale dello Stato

Lo scalo Ryanair dell'aeroporto di Orio al Serio

Ryanair, sciopero il 10 febbraio. Sindacati: "Serve confronto serio"

Sul tavolo il contratto collettivo di lavoro e le tutele sociali di tutto il personale

Ryanair employee relations

La stretta Ryanair sui bagagli a mano: dal 15 gennaio tutti in stiva

Solo chi ha acquistato un biglietto prioritario potrà portarlo in cabina. L'azienda: "Renderà le procedure di imbarco più veloci"