Mercoledì 15 Giugno 2016 - 17:45

Euro2016, Russia convoca ambasciatore dopo fermo tifosi

Il Cremlino parla di "discriminazione" e "sentimenti anti russi"

Euro2016, Russia convoca ambasciatore dopo fermo tifosi

La Russia ha convocato l'ambasciatore francese a Mosca per gli arresti di alcuni tifosi russi avvenuti durante gli Europei di calcio. Lo riferisce il ministero degli Esteri russo, parlando di "discriminazione" e "sentimenti anti russi". Ieri si erano infatti verificati ancora scontri in Francia per Euro 2016.

 Quattro tifosi russi erano stati trattenuti per essere interrogati a Lille prima del match di Euro 2016 tra Russia e Slovacchia. Due di loro, sorpresi alla guida in stato di ebbrezza, erano stati fermati nella notte, mentre gli altri due sono stati arrestati per gli scontri di ieri con gli hooligans inglesi. Gli arresti sono stati compiuti nelle ore in cui migliaia di tifosi erano giunti a Lille per la partita odierna e per Inghilterra-Galles, match che si svolgerà nella vicina Lens con una massiccia presenza della polizia e il divieto di alcol nel tentativo di prevenire il ripetersi delle violenze che hanno segnato l'inizio del torneo. 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Iran, due violenti terremoti colpiscono il Paese

La terra ha tremato a nordest di Kerman e nell'area occidentale già colpita da un sisma lo scorso novembre. Non ci sono ancora notizie di danni o vittime

Austria, esplosione in impianto gas a Baumgarten.

Austria, esplosione al terminal del gas di Baumgarten: un morto e 17 feriti

Lo scoppio nella centrale di smistamento più importante del Paese a Sud di Vienna. Alta colonna di fumo. Escluso, per ora, il terrorismo

FILE PHOTO: Laurent Wauquiez, the front-runner for the leadership of French conservative party "Les Republicains" (The Republicans) attends a political rally in Saint-Priest

Francia, Wauquiez prende il posto di Sarkozy: "Ricostruirò centrodestra"

È il nuovo leader dei "Republicains" e ora dovrà ricostruire una realtà politica ancora scossa dal fatto di non essere riuscita, per la prima volta nella Quinta Repubblica, ad arrivare al ballottaggio per la presidenza