Domenica 03 Luglio 2016 - 00:00

Euro2016, Italia fuori ai quarti: Germania vince ai rigori

Gli azzurri si arrendono dopo l'1-1 dei tempi regolamentari e supplementari

Euro2016, Italia fuori ai quarti: Germania vince ai rigori

Si ferma nei quarti di finale il cammino dell'Italia a Euro 2016. In semifinale ci va la Germania, che si impone solo dopo i calci di rigore. I tedeschi rompono finalmente l'incantesimo che li aveva visti sempre sconfitti contro la nostra Nazionale negli otto precedenti fra Mondiali ed Europei. Fatale un errore di Darmian, di Hector il gol decisivo. Nei tempi regolamentari gli azzurri hanno tenuto testa ai Campioni del Mondo con una prestazione tutto cuore ma anche di grande sagacia tattica. E' proprio il carattere che ha consentito di reagire subito al gol di Ozil con il pareggio firmato da Bonucci dal dischetto. Si chiude qui l'Europeo dell'Italia, partito fra lo scetticismo generale e arrivato ad un passo da una semifinale sulla carta impensabile. Merito dello straordinario lavoro di Antonio Conte, il ct che saluta la Nazionale dopo due anni intensi in cui ha ridato dignità al nostro calcio uscito dalle macerie del Mondiale brasiliano. Ora toccherà a Giampiero Ventura raccoglierne l'eredità e proseguire nel lavoro iniziato dal tecnico leccese. Un compito non facile, ma affascinante.

Leggi la diretta del match

Confermate le indicazioni della vigilia, Antonio Conte non rischia e manda Daniele De Rossi in panchina. L'unica novità rispetto alla vittoria contro la Spagna è pertanto Stefano Sturaro a metà campo al fianco di Giaccherini e Parolo spostato in cabina di regia. Confermati in avanti Eder e Pellè. Una novità anche nella Germania, Low abbandona il prediletto 4-2-3-1 e schiera un 3-4-1-2 con Howedes al fianco di Hummels e Boateng, Kimmich avanzato sulla fascia destra al posto di Draxler, Hector alto a sinistra. In avanti la coppia Muller-Gomez con alle spalle Ozil. Arbitra l'ungherese Kassai. Serata ventilata, stadio di Bordeaux tutto esaurito con maggioranza di tifosi tedeschi autori di una spettacolare coreografia nel settore a loro assegnato. Prima del calcio di inizio è stato osservato 1' di silenzio per le vittime del tragico attentato di Dacca, in Bangladesh, in cui hanno perso la vita 9 cittadini italiani. Lo stadio ha applaudito all'unisono. Azzurri in campo con il lutto al braccio.

Solito primo tempo di grande intensità da parte degli azzurri, subito compatti e molto aggressivi a centrocampo. La Germania prova invece a far valere il suo miglior palleggio, i tedeschi hanno infatti la percentuale di passaggi riusciti maggiore di tutte le squadre rimaste in corsa. Il primo tiro in porta, fiacco, di Florenzi al 15' dopo un bel cambio di gioco di Pellè. Germania che dopo un quarto d'ora perde per infortunio Khedira, al suo posto dentro Schweinsteiger. Il centrocampista della Juve si era toccato all'inguine pochi minuti prima, a conferma di una fragilità muscolare già dimostrata nel corso di tutta la stagione. Rispetto alla gara contro la Spagna, Azzurri più bloccati dietro e in difficoltà quando devono uscire palla al piede proprio per la mancanza di un regista vero a proprio. Alla mezzora grande occasione fallita dall'Italia: su una apertura di Parolo c'è uno svarione di Kimmich che lascia corsia libera a sinistra a De Sciglio, cross basso a cercare Eder anticipato da Boateng. Poco dopo doppio brivido per i due portieri: prima Neuer nel rinviare con i piedi per poco non si vede schermato da Eder a porta vuota, sul capovolgimento di fronte un tiro-cross di Hector per poco non sorprende Buffon con un rimpallo vicino al palo. Al 40' Germania pericolosa con un colpo di testa di poco alto di Gomez, su cross da destra di Kimmich. Passa un minuto e dopo un batti e ribatti in area azzurra, Muller ha la palla buona ma cicca la conclusione in bocca a Buffon. Sul capovolgimento, Italia ad un passo dal vantaggio con un destro di Sturaro deviato in angolo da Boateng dopo un inserimento di Giaccherini su lancio di Bonucci che aveva trovato spiazzata la difesa tedesca.

Ripresa da cuori forti. Germania pericolosa in avvio: Florenzi perde palla sulla sua trequarti, l'azione si sviluppa con Muller che si libera al limite, calcia a Buffon battuto, ma trova ancora Florenzi a salvare di tacco a porta vuota. Un minuto dopo siluro mancino di Boateng dai 25 metri con palla di poco a lato. Per l'Italia ci prova Parolo dal limite al 61' ma tiro debole e impreciso. Al 65' la Germania passa: azione di Gomez sulla sinistra che vede l'inserimento di Hector, perso da Sturaro, cross basso deviato da Bonucci per l'accorrente Ozil che da due bassi batte Buffon. Il portiere azzurro tiene in vita l'Italia poco dopo quando con un autentico miracolo respinge un tentativo di tacco di Gomez solo in area. Il centravanti di proprietà della Fiorentina è poi costretto ad uscire per infortunio, al suo posto Draxler. Immediata la replica degli azzurri.
Ci prova prima Pellè con una girata mancina da centro area con palla a lato di un paio di metri. Al 76' rigore per l'Italia: netto fallo di mani di Boateng in area nel tentativo di contrastare Chiellini. Dal dischetto Bonucci batte Neuer. Primo gol subito dalla Germania in tutto il torneo. La squadra di Low accusa il colpo e per poco gli Azzurri non ne approfittano con un contropiede di Florenzi ed Eder, l'italo-brasiliano serve al limite l'accorrente Pellè che vede il suo tiro deviato in angolo. All'88' altro brivido per Neuer con un destro dal limite di De Sciglio sull'esterno della rete.

Si va ai supplementari, dove le due squadre iniziano a pagare la stanchezza. Boateng prova a farsi perdonare per il fallo di mani con un tiro potente dai 25 metri con palla a lato di un paio di metri. Dopo un tentativo in rovesciata di Draxler di poco alto, Conte manda in campo Insigne al posto dell'esausto Eder. Proprio il piccolo attaccante napoletano al 112' si libera bene in area, ma costretto a calciare di sinistro tira centrale fra le braccia di Neuer. L'ultimo brivido è un sinistro dal limite di Ozil centrale per Buffon. Nell'interminabile lotteria dei rigori, l'errore di Damian ci condanna. Hector manda la Germania in semifinale. Azzurri distrutti a centrocampo, Buffon esce fra le lacrime in quello che è stato il suo ultimo Campionato Europeo.

Scritto da 
  • dall'inviato Antonio Martelli
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milan vs Hellas Verona - Coppa Italia 2017/2018

Calcio, Milan fra caso Donnarumma e sentenza Uefa. Tifosi contro Raiola

l giovane portiere campano contestato dai supporters. Il club fa quadrato intorno al suo numero 1

Sturaro e la lite su Instagram con un dodicenne: "Ritardato"

Bufera sul calciatore della Juve dopo una lite dai toni molto accesi con un piccolo tifoso napoletano

Champions. Real Madrid V Borussia Dortmund

Pallone d'Oro: 5° trionfo per Ronaldo, raggiunto Messi

Il campione portoghese è stato premiato a Parigi. "Lavoro ogni anno per questo obiettivo"

Londra, presentazione logo e programma Europei 2020

Europei 2020, si giocherà a Roma la partita inaugurale

L'annuncio Uefa accolto con entusiasmo da Lotti e Raggi: "Una splendida notizia"