Martedì 29 Novembre 2016 - 17:00

Eternit, per Schmidheiny accusa derubricata in omicidio colposo

La decisione arriva dal gup. Il presidente Osservatorio Amianto: "La giustizia non tutela le vittime"

Eternit, per Schmidheiny accusa derubricata in omicidio colposo

Colpo di scena nel processo Eternit bis. E' stata modificata l'accusa da omicidio volontario a colposo per l'imprenditore svizzero Stephan Schmidheiny, imputato per la morte da amianto di 258 persone. "Noi come difesa siamo molto soddisfatti, finora c'era l'ipotesi di omicidio volontario, come un mostro che voleva uccidere centinaia di persone. L'accusa è caduta e siamo contenti perché con un processo per omicidio colposo riusciremo a far emergere le prove dell'innocenza del mio assistito", ha commentato a LaPresse l'avvocato difensore di Stephan Schmidheiny, Astolfo Di Amato. Dal gup sono stati dichiarati prescritti un centinaio di casi: due casi rimangono a Torino, gli altri sono stati trasmessi per competenza territoriale alle procure di Reggio Emilia, Vercelli e Napoli.

"Un'altra incredibile decisione, dopo il rinvio alla Corte Costituzionale che ha allungato i tempi del processo di oltre un anno. La derubricazione ad omicidio colposo e per di più la prescrizione di quasi tutti i casi è una sconfitta per la giustizia", dichiara l'avvocato Ezio Bonanni, presidente dell'Osservatorio Nazionale Amianto.

"Ovviamente come sempre rispettiamo le decisioni dei giudici e quindi anche questa. Di certo si assiste con profonda amarezza a quanto successo oggi. Gli argomenti che sono stati portati e discussi dall pubblica accusa erano trovavano puntuali riscontri. L'amarezza è ancora maggiore, ne prendiamo atto." Lo ha detto a LaPresse l'avvocato Laura D'Amico, uno dei legali di parte civile del processo Eternit. "L'inevitabile conseguenza è che il processo ora verrà smembrato, intanto cadranno in prescrizione diverse morti. Per gli altri con la trasmissione degli atti temiamo che i tempi di prescrizione faranno falcidia di altri casi - ha aggiunto - Si ripropone questo tema, ma ci sono forti resistenze in Parlamento: l'augurio è far comprendere come sia non rinviabile una seria discussione sui termini".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Operazione di salvataggio di 433 migranti al largo della costa libica

Tratta migranti: una vittima su 4 è bambino o adolescente

Sono 63.251 i casi di tratta e sfruttamento, di cui 17.710 riguardano minori, con una larga prevalenza di femmine

Canale di Sicilia: la nave della Marina Militare "Fulgosi" in soccorso ai migranti

Cipro, fermata nave anti-Ong per traffico esseri umani

Arrestati il capitano e l'equipaggio della nave C-Star, noleggiata dall'associazione di attivisti di estrema destra Defend Europe

Travolge una moto dopo una lite in strada, la folle corsa dell’elettricista accecato dall’ira.

Istat, diminuiscono le vittime della strada: giovani i più colpiti

In Italia e in Europa il numero dei morti sulla strada diminuisce: il cellulare alla guida e l'alta velocità sono le violazioni più sanzionate