Venerdì 07 Ottobre 2016 - 10:30

Esselunga, testamento Caprotti: Mai azienda in mano alle coop

Il patron del colosso della distribuzione indica un futuro all'estero, magari con gli olandesi di Ahold

Esselunga, il testamento di Caprotti: Mai l'azienda in mano alle coop

Mai la vendita di Esselunga alle coop, meglio un futuro all'estero. Queste le volontà del patron del colosso della distribuzione, Bernardo Caprotti, scomparso il 30 settembre all'età di 90 anni. L'imprenditore puntava all'olandese Ahold, mentre ha lasciato indacata la propria contrarietà a un accordo coi rivali spagnoli di Mercadona. E soprattutto il no a un passaggio alle coop. A decidere i destini dell'azienda saranno in primis la moglie Giuliana e la figlia Marina, a cui Caprotti ha lasciato quasi il 70% delle quote, mentre ai figli di primo letto Violetta e Giuseppe va il 30% restante, in parti uguali. “Dopo anni di battaglie legali e di pubbliche maldicenze da parte di Violetta e Giuseppe – ha lasciato scritto il patron di Esselunga -, destino le partecipazioni nelle due aziende che ho creato e che mi appartengono in modo da dare tranquillità e continuità alle imprese”. Oltre all'azienda, tra le proprietà del magnate ci sono anche beni di enorme valore, come opere d'arte, tra cui un Manet donato al Louvre. E poi denaro, che Caprotti ha lasciato in eredità ai figli.

LEGGI ANCHE 'Esselunga, Caprotti lascia il controllo a moglie e figlia'

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Troppo cara la carne in Svizzera. In Italia è nella media

Per comprare la stessa quantità di pollo, un operaio indiano al minimo salariale deve lavorare 10 ore e mezza, contro i 20 minuti del suo omologo danese

European Central Bank (ECB) President Mario Draghi addresses a news conference at the ECB headquarters in Frankfurt

Draghi, prove per Jackson Hole: "Politiche cambiano col mondo"

Il presidente della Bce al Lindau Nobel Laureate Meeting prima dell'attessisimo simposio della Federal Reserve da domani al 26 agosto

Bayer, la Ue dà semaforo giallo all'acquisizione Monsanto

Bayer, la Ue dà semaforo giallo all'acquisizione Monsanto

L'operazione, da 57 mld di dollari, creerebbe la più grande azienda integrata al mondo di semi e pesticidi

Fca, Great Wall Motor conferma interesse per il brand Jeep

Great Wall Motor conferma interesse per Jeep. Fca: "Nessun approccio"

Il titolo è in netto rialzo a Piazza Affari dopo la notizia