Venerdì 24 Giugno 2016 - 13:15

Esplosione palazzo Milano, marito donna morta indagato

Pellicanò avrebbe manomesso le condutture del gas

Esplosione palazzina a Milano, marito donna morta indagato per strage

 Il pm Elio Ramondini e il procuratore aggiunto Nunzia Gatto, dopo due settimane di indagini, hanno iscritto Giuseppe Pellicanò nel registro degli indagati per strage per l'esplosione della palazzina di via Brioschi a Milano saltata in aria il 12 giugno scorso. Nell'esplosione sono morti la moglie di Pellicanò e una coppia di giovani marchigiani che abitavano nell'appartamento accanto a quello della famiglia. Le figlie di Pellicanò, di 7 e 11 anni, hanno invece riportato numerose ustioni. Pellicanò, per i pm, avrebbe manomesso le condutture del gas del suo appartamento, al terzo piano della palazzina.

I pm Ramondini e Gatto non sono ancora riusciti a interrogare Pellicanò, che è ricoverato al Niguarda per curare le gravi ustioni al volto ed è ancora sotto sedativi. Gli inquirenti, tuttavia, dopo una serie di accertamenti tecnici, si sono convinti che sia stata proprio una sua azione volontaria a causare la fuga di gas che ha prodotto l'esplosione nella quale sono rimasti uccisi sua moglie Micaela Masella, 43 anni, e Riccarco Maglinesi e Chiara Magnamassa, la coppia di fidanzati 28enni originari di Macerata che abitava nell'appartamento accanto a quello della famiglia. Pellicanò e la moglie abitavano nella stessa casa anche se erano separati e la donna recentemente aveva manifestato l'intenzione di andare a vivere con un nuovo compagno. Situazione che aveva scatenato nel marito una forte depressione, dalla quale però, a detta di alcuni amici e familiari sentiti dagli inquirenti, stava faticosamente uscendo.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Caserta, sei stanze della Reggia sequestrate dopo crollo intonaco

Domenica scorsa crollata una parte dell'intonaco del soffitto settecentesco, senza causare feriti

Ryanair strike

Trasporti, venerdì nero per gli aerei. Dopo Ryanair scioperi a catena

Possibili disagi per i passeggeri. Protestano le principali compagnie: da Vueling ad Alitalia

Processo omicidio Piscaglia, in aula il presunto assassino Padre Graziano

Caso Guerrina, condannato padre Gratien ma pena ridotta

In primo grado, il 24 ottobre del 2016, la Corte d'assise di Arezzo lo aveva condannato a 27 anni di reclusione. Il sacerdote: "Giustizia razzista"

FILE PHOTO: The headquarters of the European Medicines Agency (EMA), is seen in London

Ema, Lorenzin: "Se Amsterdam in ritardo verificare se assegnazione ancora valida"

Il ministro della Saluta riporta alcune indiscrezioni da Londra e Bruxelles