Domenica 07 Gennaio 2018 - 13:15

Esplosione davanti a stazione della metro a Stoccolma: un morto e un ferito

Per la polizia non si tratta di terrorismo

SWE, UEFA EL, Ajax Amsterdam vs Manchester United

È salito a un morto e un ferito il bilancio dell'esplosione avvenuta intorno alle 11 di stamattina a Stoccolma davanti alla fermata della metropolitana di Varby Gard. Lo riferisce la polizia locale. È morto infatti in ospedale l'uomo di 60 anni che era rimasto ferito nell'esplosione. Insieme a lui era rimasta ferita una donna di 45 anni.

Secondo la ricostruzione, pare che l'uomo abbia raccolto un oggetto, che gli è poi esploso in mano. La fermata di Varby Gard si trova a Huddinge, sobborgo nella zona sud di Stoccolma. La polizia ha precisato che non ci sono ragioni di credere che l'esplosione sia legata al terrorismo.

Stando ai giornali locali Expressen e Aftonbladet l'ordigno esploso era una granata a mano. "È troppo presto per dirlo. I tecnici ci stanno ancora lavorando. Niente indica che la coppia ferita sia stata presa di mira", ha dichiarato ad Afp il portavoce della polizia Sven-Erik Olsson. 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Estradato in Francia Salah Abdeslam

Belgio, Salah Abdeslam colpevole per la sparatoria a Bruxelles del 2016

È l'unico sopravvissuto agli attentati di Parigi. Il 15 marzo, il conflitto a fuoco con il complice tunisino Sofiane Ayar

FRANCE-HERITAGE-TOURISM-INVESTIGATION

Mont-Saint-Michel, arrestato 36enne sospettato di aver causato evacuazione

L'uomo ha litigato con il proprietario di un bar e durante la discussione ha sollevato minacce contro le forze di sicurezza

Londra, William e Kate all'evento SportsAid al Copper Box nel Parco Olimpico

È nato il terzo royal baby: un altro maschietto per William e Kate

Il bambino, come i suoi fratelli, è nato al St. Mary's Hospital

Migranti, attivisti di Identity Generation bloccano il valico del Col de l'Echelle

Scontri Italia-Francia sui migranti, via gli estremisti che bloccavano il confine

I militanti di estrema destra hanno annunciato che smonteranno il campo che bloccava il punto di passaggio per i migranti sulle Alpi francesi