Martedì 19 Dicembre 2017 - 12:15

Esplosione a Riyad, un missile contro il palazzo reale saudita

Lo avrebbero lanciato i ribelli Houthi basati nel vicino Yemen che da tempo si battono contro la monarchia saudita

Handout photo shows a ballistic missile after it was fired toward the Saudi capital of Riyadh

Esplosione e alta colonna di fumo oggi a Riyad, capitale dell'Arabia Saudita. Si tratterebbe di un missile lanciato, forse, contro il palazzo reale dal gruppo armato Houthi (prevalentemente sciita zaydita) che ha sede nel vicino Yemen ed è apertamente schierato contro il governo yemenita e la monarchia saudita sua alleata. Il missile sarebbe stato intercettato prima di raggiungere il bersaglio.

L'esplosione si è sentita in diverse zone della città e tutti hanno potuto vedere l'alta colonna di fumo nella zona nordest di Riyad. Non si sa se ci sono stati danni a persone o cose.

Gli houthi, appoggiati dall'Iran, hanno ammesso di avere lanciato il missile contro la capitale saudita e in particolare contro il palazzo reale al-Yamama  dove era in corso una riunione di leader sauditi.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Papa Francesco a Puerto Maldonado per abbracciare gli indigeni

Il Papa contro la cultura machista: "Donne schiave di violenza senza fine"

Nell'incontro con gli indigeni del Perù Bergoglio denuncia una situazione non più tollerabile

Papa Francesco incontra i Popoli Amazzonia nel Coliseo in Perù

Papa dagli Indios in Perù: "Lotto con voi per salvare l'Amazzonia"

Francesco continua il suo viaggio in Sudamerica e incontra i nativi

Trump interviene via video alla marcia anti-aborto a Washington: è la prima volta

Si tratta della prima apparizione pubblica di un presidente alla manifestazione: Reagan e George W. Bush si erano collegati con il corteo ma solo per telefono

Isis, ucciso in Siria il rapper jihadista tedesco Deso Dogg

Nel 2014 la traduttrice dell'Fbi incaricata di controllarlo lo aveva raggiunto nel Paese per sposarlo