Domenica 18 Settembre 2016 - 21:00

Paura a New York: esplosione a Manhattan, 29 feriti

Farnesina: Non risultano italiani coinvolti. Bomba era nascosta in un bidone della spazzatura. Polizia: Nessuna rivendicazione

Paura a New York: esplosione a Manhattan, 29 feriti. Cuomo: No prove di terrorismo

Notte di terrore a New York, dove 29 persone sono state ferite da una esplosione nella zona di Chelsea, sull'isola di Manhattan, a due giorni dall'arrivo di tutti i leader mondiali per la 71esima assemblea generale delle Nazioni unite, che si svolge a pochi chilometri di distanza.

L'ESPLOSIONE. Un ordigno è esploso alle 20.30 ora locale, le 2.30 in Italia. L'esplosione è avvenuta tra la 23esima strada e la sesta Avenue, proprio davanti alla sede della Associated Blind Housing, che offre accoglienza, formazione e altri servizi per ciechi. Delle ventinove persone rimaste ferite, riferiscono i vigili del fuoco, 24 sono state portate in ospedale. Tra loro un ferito grave. Nessuno, però, ha fatto sapere il sindaco Bill De Blasio, in pericolo di vita. Gli altri cinque hanno subito lesioni lievi, principalmente a causa dei vetri esplosi. "C'era tanto fumo e molto caos. Autobus che andavano contromano, locali che chiudevano frettolosamente, tutto ha chiuso subito", è la testimonianza raccolta dalla Cnn di una persona che si trovava nei pressi del luogo dell'esplosione.

POLIZIA: NESSUNA RIVENDICAZIONE. "Non c'è stata alcuna rivendicazione sull'esplosione di Chelsea e non stiamo scartando nessuna ipotesi per capire quale sia il movente e gli autori". Lo ha dichiarato il capo della polizia di New York, James O'Neil, in una conferenza stampa congiunta con il sindaco Bill de Blasio. O'Neil ha precisato che gli agenti stanno continuando a raccogliere prove sia sul luogo dell'esplosione sia nella zona dove è stato trovato il secondo ordigno.

 

IL SECONDO ORDIGNO. Poco distante, un secondo ordigno artigianale è stato trovato. Si tratta di una pentola a pressione dalla quale uscivano dei cavi collegati a un dispositivo esterno. La zona, sulla 27esima strada, tra la sesta e la settima Avenue, è stata evacuata. La polizia ha inviato un sms ai residenti col seguente messaggio: "Un pacco sospetto è stato rinvenuto e chiediamo ai residenti di restare lontani dalle finestre".

Ecco le immagini delle telecamere di videosorveglianza che stanno circolando in rete e che sono state pubblicate da Daily Mail Us.

 

 

GUARDA ANCHE VIDEO Polizia porta via il secondo ordigno

 VIDEO Esplode bomba nascosta in un cassonetto
 

In conferenza stampa, il sindaco ha sottolineato che per quanto non siano emersi legami con i terroristi si tratta di "un atto intenzionale", perché nelle telecamere della zona si vede qualcuno che abbandona qualcosa. De Blasio ha anche aggiunto che non ci sono né minacce specifiche contro la città di New York né legami con quanto accaduto nel New Yersey. "Nessuno dei feriti è in pericolo di vita", ha proseguito il sindaco della Grande Mela. In via precauzionale l'isolato in cui è stata trovata la pentola a pression inesplosa è stato evacuato. Si tratta della "27esima strada tra la sesta e la settima avenue".

LEGGI ANCHE L'ATTACCO IN MINNESOTA. Invoca Allah e accoltella 8 persone: ucciso

LEGGI ANCHE Bomba esplode nel New Jersey prima di una gara

 

CUOMO: NESSUNA PROVA DI TERRORISMO INTERNAZIONALE. "Sono stato informato da tutte le agenzie pertinenti. Al momento non ci sono prove di un collegamento con il terrorismo internazionale, ma le indagini sono in corso". Lo ha detto il governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo, parlando dell'esplosione avvenuta a New York nella notte italiana.

OBAMA INFORMATO. Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, si trovava a Washington al momento dell'esplosione a New York e stava partecipando a una cena, durante la quale "è stato informato dell'esplosione a New York, la cui causa rimane oggetto di indagine". Lo ha riferito un funzionario della Casa Bianca.
 

IL COMMENTO DI TRUMP: "SAREMO DURI". Dura la reazione di Donald Trump, che si trovava a bordo di un aereo quando sono avvenuti i fatti. Appena atterrato, ha fatto una secca dichiarazione alla stampa: "E' una cosa terribile - ha detto - quella che sta succedendo nel nostro mondo, quello che sta avvenendo nel nostro Paese. Saremo duri, intelligenti e vigili e metteremo fine a tutto questo".
 

CLINTON: "ASPETTIAMO RISULTATI INDAGINI". Di tutt'altro tenore la reazione di Hillary Clinton: "Prima di giudicare dovremo capire meglio cosa è successo, avere informazioni precise, capire i moventi di questi persone, capire chi si cela dietro questi incidenti", ha detto in una breve dichiarazione alle telecamere dal suo aereo elettorale. E ha ribatutto a Trump: "Credo che sia sempre più saggio aspettare fino a quando non si hanno informazioni precise e dettagliate, siamo appena all'inizio delle indagini".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Kingsman - Il cerchio d'oro, la prima mondiale del film a Londra

Colin Firth e l'incertezza Brexit: "Prendo la cittadinanza italiana"

L'attore è sposato dal 1997 con una produttrice del nostro Paese

Esercitazione dei bombardieri americani nei cieli della Corea del Sud

Bombardieri Usa a est della Nord Corea. Pyongyang: "Trump megalomane"

Il ministro degli Esteri del Paese all'assemblea dell'Onu: "Nessuno ci può impedir di diventare una potenza nucleare"

German Chancellor Angela Merkel attends a breakfast with supporters at the CDU party election campaign meeting centre in Berlin

Elezioni in Germania, gli appelli di Merkel e Schulz: "Andate a votare"

Domenica 24 settembre si vota. Angela vicina al quarto mandato

Elezioni Germania: Christian Lindner in campagna elettorale a Duesseldorf

Germania al voto, tutti leader in corsa oltre Merkel e Schulz

Non solo il blocco conservatore Cdu/Csu, il partito socialdemocratico Spd e il partito di estrema destra Alternativa per la Germania (AfD)