Lunedì 29 Maggio 2017 - 19:30

Ernesto Valverde è il nuovo allenatore del Barcellona

Ad annunciarlo lo stesso club spagnolo sul proprio profilo Twitter: "Bienvenido mister"

Ernesto Valverde è il nuovo allenatore del Barcellona

Ernesto Valverde è il nuovo allenatore del Barcellona. Lo ha annunciato lo stesso club spagnolo sul proprio profilo Twitter qualche minuto fa. "Bienvenido mister", si legge nel tweet con la foto del tecnico. 

 

 

Valverde, che sarà presentato ufficialmente giovedi, ha giocato con il Barcellona come attaccante tra il 1988 e il 1990 sotto Johan Cruyff ed è uno dei molti ex allievi del mito olandese ad aver intrapreso la carriera da allenatore. Valverde prenderà il posto di Luis Enrique, che ha lasciato il Barcellona dopo aver vinto 9 trofei. "E' molto felice ed eccitato, ha le capacità e l'esperienza", ha detto il presidente del Barcellona Josep Maria Bartomeu in una conferenza stampa.

Il 53enne Valverde ha iniziato la sua carriera di allenatore con le giovanili dell' Athletic Bilbao per poi passare alla guida della prima squadra. Il neo tecnico del Barça ha guidato la formazione basca per 308 partite nell'arco di 6 stagioni in due diverse fasi. Valverde ha portato l'Athletic, squadra composta da soli giocatori locali, per ben cinque volte alla qualificazione alle Coppe europee e soprattutto ad uno storico successo nella Supercoppa spagnola contro il Barcellona nel 2015.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Piqué amaro: "Per la prima volta sento Barça inferiore al Real"

Piqué amaro: "Per la prima volta sento Barça inferiore al Real"

Il commento dopo la sconfitta nella finale di Supercoppa di Spagna

Philippe Coutinho

Barcellona, è vicino l'arrivo di Coutinho e Dembelé

I blaugrana stanno cercando di colmare il vuoto lasciato da Neymar

Supercoppa di Spagna al Real Madrid: Barcellona ancora ko 2-0

Supercoppa di Spagna al Real Madrid: Barcellona ancora ko 2-0

Conquistata dai Blancos per la decima volta. Decisivi Asensio e Benzema