Venerdì 07 Luglio 2017 - 16:45

Ergastolo per Raimondo Caputo Uccise la piccola Fortuna Loffredo

L'omicidio tre anni fa a Caivano. Dieci anni alla sua ex compagna Marianna Fabozzi

Incontro pubblico sulla pedofilia a Caivano

Ergastolo per l'omicidio di Fortuna: è la condanna della quinta sezione della Corte d'Assise per Raimondo Caputo. Fortuna Loffredo, detta Chicca, morì il 24 giugno 2014 nel Parco Verde di Caivano, in provincia di Napoli, precipitando dall'ottavo piano. Raimondo Caputo, detto Titò, patrigno della bambina, era accusato anche di aver abusato sessualmente di Chicca e di due delle tre figlie minori della ex compagna, Marianna Fabozzi. La donna è stata condannata a dieci anni per aver coperto i crimini del convivente.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Scampia, gli ultimi giorni delle Vele tra degrado, amianto e speranza

Una storia tormentata: un progetto di architettura sociale fallito per tanti motivi. La malavita, lo sgombero e, ora, le occupazioni abusive. Il rischio ambientale e il progetto per abbatterle. Una (su sette) resterà in piedi per ospitare l'Università

Napoli, appalti truccati al Cardarelli: nuovo arresto per Alfredo Romeo

Ai domiciliari anche il manager dell'ospedale partenopeo Ciro Verdoliva

Roma, alunno muore nell'Istituto Santa Maria, in Via Tasso

Camorra, maxi blitz contro i Mallardo, clan che investiva a Firenze

Arresti e sequestri tra la Campania e la Toscana

I tifosi del Manchester City in Plaza Mayor a Madrid in attesa della partita di Champions

Napoli, aggrediti 4 tifosi del ManCity. Picchiato anche un ristoratore

Ieri sera sul lungomare. Assaliti, presi a pietrate e inseguiti dal branco fin dentro a una pizzeria