Venerdì 07 Luglio 2017 - 16:45

Ergastolo per Raimondo Caputo Uccise la piccola Fortuna Loffredo

L'omicidio tre anni fa a Caivano. Dieci anni alla sua ex compagna Marianna Fabozzi

Incontro pubblico sulla pedofilia a Caivano

Ergastolo per l'omicidio di Fortuna: è la condanna della quinta sezione della Corte d'Assise per Raimondo Caputo. Fortuna Loffredo, detta Chicca, morì il 24 giugno 2014 nel Parco Verde di Caivano, in provincia di Napoli, precipitando dall'ottavo piano. Raimondo Caputo, detto Titò, patrigno della bambina, era accusato anche di aver abusato sessualmente di Chicca e di due delle tre figlie minori della ex compagna, Marianna Fabozzi. La donna è stata condannata a dieci anni per aver coperto i crimini del convivente.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Qualiano, figlio uccide la madre e si barrica in casa

Napoli, catturato dopo ore dai carabinieri: aveva ucciso la madre e si era barricato in casa

Dramma familiare a Qualiano. Il 37enne, con problemi psichici, ha aperto il fuoco contro la donna

Pompei: i nuovi scavi della Regia V

Via alle analisi per stabilire età e attività del bimbo di Pompei

Si svolgeranno nel centro di Ricerche del Parco archeologico. Dallo scheletro, pressoché perfetto, indicazioni sulla vita nella città distrutta dall'eruzione

Manifestazione "no al debito ingiusto" a Napoli

Sottomarino Usa usato in Siria era a Napoli. De Magistris: "Mai più"

Il sindaco: "La nostra è una città denuclearizzata"

Continuano le operazioni di spegnimento dell'incendio all'azienda Rykem di San Donato

Napoli, picchia la compagna incinta: lei perde il bambino

Il 44enne è accusato di maltrattamenti in famiglia e procurato aborto