Mercoledì 22 Marzo 2017 - 12:30

Erdogan: Europei non al sicuro se atteggiamento non cambia

"Chiediamo all'Europa di rispettare i diritti umani e la democrazia"

Erdogan: Europei non al sicuro se atteggiamento non cambia

 "Se l'Europa continuerà su questa strada, nessun europeo in nessuna parte del mondo potrà camminare al sicuro nelle strade. Noi, come turchi, chiediamo all'Europa di rispettare i diritti umani e la democrazia". Lo ha dichiarato il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, parlando ad Ankara a un incontro con i giornalisti locali.

L'APPELLO DI STEINMEIER.  "Presidente Erdogan, sta mettendo a rischio tutto ciò che lei, con gli altri avete costruito". Lo ha dichiarato nuovo presidente della Germania, Frank-Walter Steinmeier, nel suo discorso inaugurale, rivolgendosi direttamente all'omologo turco, Recep Tayyip Erdogan. "Lo sguardo che rivolgiamo" alla Turchia, ha proseguito, "è di preoccupazione sul fatto che tutto ciò che è stato costruito per anni e decenni venga distrutto". Steinmeier ha inoltre detto di sperare che Ankara dia "credibili segnali" che permettano un allentamento delle tensioni, alte tra i due Paesi a seguito della cancellazione di comizi di ministri turchi in Germania e dell'arresto in Turchia di un corrispondente turco-tedesco di Die Welt. "Basta con gli indicibili paragoni con il nazismo", "non tagliate i legami con quei popoli che vogliono una partnership con la Turchia. Rispettate lo stato di diritto e la libertà dei media e dei giornalisti. E scarcerate Deniz Yucel" ha aggiunto Steinmeier.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Pamela Anderson si schiera con cetacei: Chiudete Marineland ad Antibes

Pamela Anderson si schiera con cetacei: Chiudete Marineland ad Antibes

Si è fatta immortalare davanti a un manifesto del parco con un cartello dell'associazione animalista Peta

Barcellona, l'arrestato rivela: "Obiettivo era grande esplosione in Sagrada Familia"

Barcellona, l'arrestato: "Obiettivo era esplosione in Sagrada Familia"

Mohamed Houli Chemlal ha dichiarato davanti ai giudici che l'intenzione iniziale del gruppo era compiere un attentato di maggiori dimensioni

Ciampino, l'arrivo delle salme dei connazionali uccisi durante l'attentato di Barcellona

Barcellona, Francia: Non sapevamo di cellula. Salme vittime in Italia

I quattro terroristi arrestati in tribunale a Madrid. Filone d'indagine in Marocco

Altri soldati in Afghanistan. Talebani: "Sarà cimitero Usa"

Il presidente Trump annuncia l'intenzione di continuare l'impegno militare nel paese mediorientale